CONDIVIDI

È una delle star musicali più in voga di questi anni, è un idolo per milioni di ragazzi che lo vedono come un modello di vita, eppure è successo qualcosa che ha fatto gridare allo scandalo molte mamme.

Com’è possibile, cos’è accaduto?

Tutto comincia da una lettera arrivata al blog di Concita De Gregorio in cui una signora di 72 anni, Anna Maria, raccontava di un episodio spiacevole accaduto al centro commerciale Brianza di Paderno Dugnano.

Fedez e J-Ax stavano presentando il loro ultimo album “Comunisti col Rolex” e mentre stavano firmando gli autografi ai tantissimi fan proprio il giudice di “X-factor” si è rifiutato di porre la sua firma sul diario di un bambino perché l’autografo ci sarebbe stato solo sul cd acquistato: “E non glielo ha fatto, facendo piangere il bambino piuttosto disperatamente! Tra l’altro il cd lo aveva acquistato il cuginetto e lo avrebbero poi ascoltato insieme” ha scritto la donna.

Subito sono scattate le proteste del papà del bambino che però è stato allontanato dalla sicurezza.

“Ho molti anni e vedere maltrattare un bambino è per me sempre fonte di grande dolore” chiude la donna.

Dopo la pubblicazione di questa lettera, al blog della De Gregorio sono arrivate molte altre lettere di mamme che hanno subito lo stesso comportamento.

Ai primi di febbraio, ad esempio, era successo un fatto simile al centro commerciale “Le Terrazze” di La Spezia dove per accedere all’area riservata per il firma copie bisognava aver acquistato un pass.

Il giorno dopo il giornale “La Spezia” scriveva: “Tre figli, tre cd, tre pass, ma i dischi d’oro si vendono così?”

Una storia che fa sempre clamore. Fin a quanto l’essere “famosi” permette certi tipi di comportamenti? Bisogna sempre capire che la musica, ad oggi, è più una questione di business piuttosto che di passione. Ormai fare musica è divenuto, in molti casi, fare commercio.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 + 2 =