CONDIVIDI

Avrà inizio domani l’Eurovision Song Contest 2014, concorso canoro che vede partecipare i rappresentati di tutte le nazioni del continente (37, in questa edizione) a contendersi il titolo europeo. Copenaghen è la capitale di questa 59° edizione del contest, scelta dovuta al fatto che a vincere l’edizione scorsa sia stata la danese Emmelie De Forest e, secondo il regolamento, la nazione vincitrice ospiterà l’edizione dell’anno successivo. In rappresentanza dell’Italia, una giovane artista oramai affermata e molto amata dal pubblico: Emma Marrone.

La cantante pugliese, scelta da una commissione interna della Rai, porterà in alto il tricolore con una canzone da lei scritta e composta, La mia città, tratta dal suo terzo album, Schiena vs Schiena. Le canzoni da presentare all’Eurocontest non devono essere state pubblicate prima del 1 settembre 2013 e il singolo La mia città è l’unico della tracklist a rispettare i limiti temporali richiesti dal regolamento. Sarà possibile sentir cantare Emma direttamente nella finale di sabato 10: l’Italia, infatti, fa parte dei cosiddetti Big Five (i cinque maggiori contribuenti dell’EBU, Unione europea di radiodiffusione: Italia, Spagna, Francia, Germania e Regno Unito) i quali, insieme al rappresentante della nazione ospitante, volano di diritto nell’ultima tappa della gara. Nelle semifinali di martedì 6 e giovedì 8 maggio si confronteranno invece rispettivamente 16 e 15 nazioni, e soltanto 20 confluiranno in finale.

La Rai si occuperà di trasmettere per intero l’evento europeo: le semifinali del 6 e 8 verranno trasmesse su Rai4 in prima serata; a raccontarci l’evento, le voci fuoricampo di Marco Ardemagni e Filippo Solibello di Caterpillar. Mentre la finale, in onda in prima serata su Rai2, verrà commentata da Linus e Nicola Savino, i quali alla fine daranno la classifica di gradimento delle canzoni in finale secondo il gusto del solo pubblico e della giuria italiani.
I criteri di votazione si baseranno al 50% sul gradimento del pubblico europeo, che esprimerà la propria preferenza tramite televoto, e al 50% sul voto di giurie di esperti selezionati per ogni nazione. La giuria italiana è quest’anno composta da Luca De Gennaro (VP Talent & Music di MTV e Radio Capital), Andrea Mirò (cantautrice e musicista), Paola Folli (cantante), Andrea Laffranchi (giornalista del Corriere), Francesco Pasquero (discografico della Sugar).

L’Eurovision Song Contest, che rappresenta lo spettacolo non sportivo tra i più seguiti del pianeta (si stima che nel 2013 oltre 180 milioni di persone abbiano seguito l’evento), annovera, tra i suoi partecipanti più prestigiosi, personaggi dal calibro di Julio Iglesias, Céline Dion, Abba, Anouk, Bonnie Tyler, Blue. Tra i portabandiera dell’Italia ricordiamo invece Domenico Modugno, Al Bano e Romina, i Ricchi e Poveri, Gianni Morandi, Franco Battiato e Alice, Umberto Tozzi e Mia Martini. Due le vittorie, nel 1964 a Copenaghen con Gigliola Cinquetti e nel 1990 con Toto Cutugno. Gli ultimi anni rappresentanti dell’Italia sono stati Raphael Gualazzi (2011), Nina Zilli (2012) e Marco Mengoni (2013)

Gli spettatori del Festival potranno interagire sui social network tramite gli hashtag #eurovision ed #escita.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here