CONDIVIDI
Al Bano e Romina

Dopo l’ultimo malore di Albano Carrisi, avuto nelle scorse settimane, la preoccupazione è diventata enorme.

Anche questa volta è andata bene, Albano è un uomo fortissimo, dalla volontà incrollabile, e tutta la famiglia si è riunita attorno a lui: «È stato un momento brutto ma ha unito un po’ tutti. – ha spiegato Loredana Lecciso in TV – Se Romina non è venuta a Roma è perché è stata tranquillizzata. Devo dire che è stata molto presente ed è favoloso questo affetto che c’è tra ex coniugi. Tutti abbiamo fatto squadra in quei giorni».

Questo è stato il risvolto positivo di questi interventi al cuore, ora tutti si vogliono più bene e la Lecciso lo spiega ancora meglio: «Sono molto disponibile verso Romina e aiuterò Albano nel progetto di famiglia allargata. Se sono gelosa di lei? No, ho abbandonato questo tipo di sentimento da almeno tre o quattro anni. Siamo troppo adulte. Sono passati gli anni in cui ero gelosa». Un pensiero confermato dalla stessa Romina Power che da qualche anno ha riallacciato il rapporto col suo ex marito, anzi, con quello che è ancora suo marito, come ha spiegato a Gente: «Per la Chiesa il nostro matrimonio resta valido. Al Bano sarà sempre mio marito, e io sua moglie».

Oggi i due tornano come coppia artistica amata dal pubblico, tanto da essere tornati a far concerti. Romina, per il suo affetto, si è sentita molto coinvolta in questi infarti di Albano. Inoltre ha un rapporto diretto con questa problematica: «Quando l’ho saputo, a operazione finita, mi è corso un brivido lungo la schiena. Con il cuore non si scherza. Mesi prima avevo provato la stessa angoscia per mio fratello Tyrone, che ha dovuto mettere tre bypass. Mio padre è morto d’infarto a 44 anni, mio nonno ebbe lo stesso problema».

Un problema che ha tormentato la Power per tutta la sua vita.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here