CONDIVIDI

Il futuro di Netflix non è mai stato così incerto.

Amazon Prime Video, è stata a lungo una rivale accettabile, non concentrata quanto Netflix sul servizio e capace di produrre opere interessanti, ma non tanto da far perdere pubblico al colosso dello streaming.

Ecco però che l’arrivo di Apple e Disney potrebbe mettere in grave crisi Netlifx.

Per prima cosa, Disney e Apple, offrono abbonamenti familiari, una sola licenza potrà essere condivisa con 4 persone nel caso di Apple e 6 nel caso Disney.

I prezzi sono poi inferiori, elemento che potrebbe costringe Netflix a ridimensionare le sue richieste.

Ma non finisce qui.

Apple vanta una serie di registi, produttori e attori incredibile, i trailer mostrati sono di una qualità impressionante, ricchi di idee originali e progetti che non sanno di già visto come accade molto spesso con le produzioni di Netflix.

Allo stesso tempo Disney possiede Marvel; il target di Netflix è all’incirca quello di Avengers e, in generale delle produzioni della compagnia.

L’esclusiva su una serie di personaggi come quelli Marvel e la realizzazioni di serie televisive dedicate alle vicende di numerosi eroi dei fumetti potrebbero davvero spingere gli utenti ad abbandonare Netflix per passare alla concorrenza.

Ci troviamo così con una Apple e una Disney, capaci da sole di convincere il pubblico a provare la loro proposta.

Netflix deve quindi cambiare i suoi prezzi, estendere la condivisione dei servizi e produrre nuovi progetti originali.

Tutto questo potrebbe costare moltissimo alla società.

Il dubbio che si pongono in molti è l’eventualità di un lento declino di Netflix nei prossimi anni che potrebbero portare anche alla chiusura del servizio.

Staremo a vedere in che modo la compagnia cercherà di arginare l’avanzata di concorrenti mai così agguerriti come oggi.

Il futuro di Netflix per i prossimi anni è incerto, soprattutto se pensiamo al calo che la società ha subito anche senza rivali.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here