CONDIVIDI

Il mondo della musica è pieno di band e gruppi talentuosi che tentano con i loro brani e album di raggiungere la fama e di cavalcare l’onda del successo.
Molti talent show televisivi hanno come fine e obiettivo quello di esporre all’attenzione del grande pubblico giovani talenti che producono musica commerciale con l’intento di fare da trampolino di lancio e inserire band e solisti nel mondo della musica.

Di recente l’attenzione di importanti case discografiche è stata attirata dalla band musicale che si è classificata al secondo posto al talent di Amici 2013, i Dear Jack. Hanno di recente ufficializzato le date dei loro concerti a partire da ottobre 2014 da Forlì a Roma, passando per Napoli e Milano.
La band di Alessio Bernabei suonerà live l’album del fortunato disco d’esordio Domani è un altro film – prima parte, che da settimane è al primo posto nella classifica Fimi, è risultato l’album più venduto nel primo semestre del 2014. L’occasione di emergere ulteriormente si è verificata per la fortunata boy band di Amici durante l’opening dei concerti dei Modà.

È vero, siamo partiti dall’ultimo step: lo stadio. È stata un’emozione mai provata prima. All’Olimpico, l’11 luglio, c’erano più di 40 mila persone una marea umana che faceva un po’ paura. È andata bene, anche se abbiamo pagato un po’ di insicurezza. A San Siro, una settimana dopo, a parte le pelle d’oca davanti agli oltre 50 mila spettatori, ci sentivamo più sicuri, a casa. È come se avessimo rotto il ghiaccio.

free boys

L’altra band musicale che è uscita vincitrice da “Io canto” e “X Factor” è composta dai FreeBoys di Enrico Nadai, Simone Frulio e Kevan Gulia, impegnati in un tour per buona parte dell’estate.
“Conciliare gli impegni scolastici e quelli musicali non è facile – racconta Frulio a Tgcom24 -, ma quando fai qualcosa che ti piace anche i sacrifici pesano di meno”.
La band talentuosa e giovanissima ha raccolto diverse importanti esperienze ma deve ancora crescere e fare molta strada.

Durante la settimana alla mattina andiamo a scuola e il pomeriggio lo dedichiamo alla musica, andando in studio per registrare. E’ faticoso però quando una cosa ti piace riesci a organizzare tutti gli impegni. Enrico e Kevan fanno il quarto anno di liceo, quindi per loro è stata ancora più dura, però siamo passati tutti e tre senza esami a settembre, direi che tutto sommato è andata bene.

I FreeBoys raccontano di come la loro vita sia cambiata in seguito al successo musicale raggiunto, di come continuamente mantengano vivo sui social network il rapporto con i fan con foto e commenti vari. raccontano ancora del grande aiuto ricevuto dai tecnici che li hanno aiutati ad adattarsi alla notorietà e al mondo artistico senza mai perdere i contatti con la vita di tutti i giorni.

Sarà un’estate bella intensa. Faremo un po’ di concerti in giro per l’Italia, e poi per la seconda volta organizziremo una vacanza con i fan: due settimane, una a luglio e una ad agosto, in un villaggio in Puglia, tra concerti e giornate in spiaggia insieme a loro.

Talentuosi e con tanta voglia di fare della musica la loro carriera, entrambe le band stanno lavorando senza sosta e con grande impegno per affermarsi nel mercato italiano.
Fan e appassionati li seguono da mesi e la maggior parte dei biglietti per i loro concerti è già stata venduta. Tenacia, passione e talento sono soltanto le basi per fare dei Dear Jack e dei FreeBoys le band emergenti degli ultimi mesi. La strada è lunga e tortuosa ma la fiducia di centinaia di migliaia di fan non manca.

Giovani star crescono.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here