CONDIVIDI

Sono trascorsi solo due anni da quando Courtney Love smentiva categoricamente la possibilità di produrre un musical ispirato alla vita del marito Kurt Cobain; ora la moglie del leader dei Nirvana pare aver cambiato idea e annuncia che il progetto è sempre più vicino alla sua realizzazione.

La notizia è stata resa nota dalla rivista musicale NME che ha intervistato Courtney in occasione del ventennale della morte di Cobain; la cantante ha spiegato i motivi che hanno spinto lei e la figlia, Francis Bean Cobain, a rivalutare l’idea del musical, primo fra tutti la grande insistenza di moltissimi fan dei Nirvana, che – ha dichiarato – hanno espresso in tante e-mail e tramite i social, il desiderio di vedere il musical finalmente realizzato. La Love ha però voluto sottolineare di voler creare uno show che renda giustizia alla memoria di Cobain ed al grande contributo che i Nirvana hanno dato alla musica:

«Ci dovrebbe essere una storia -e una grande storia- una che non è mai stata raccontata prima. Insieme ad un team di serie A dedicherei ore e ore di lavoro alla creazione di un progetto che rifletta Kurt nel modo più rispettoso ma onesto possibile, in modo che la sua storia, la sua musica e la sua eredità possano essere resuscitate sul palco non solo per il mondo a venire, ma soprattutto per nostra figlia».

Anche attraverso The Telegraph la Love ha fatto sapere che intende dar vita ad un progetto che avrà qualcosa in più del classico musical: «Non posso fare nomi, ma quando saprete chi probabilmente ci sarà, assumerà una nuova dimensione. Se non fosse così, sarebbe una schifezza da Las Vegas, e non darei mai il permesso. Non ci sarà una ‘Smells like teen spirit’ in chiave jazz!». La cantante ha poi parlato del suo ultimo singolo, Wedding Day, che lei stessa ha definito – non peccando certo di modestia – «2 minuti e 59 di grandezza punk-pop».

Solo il tempo dirà se Courtney manterrà fede ai propri progetti. Resta anche da vedere come i fan della band reagiranno ad un’eventuale messa in scena in stile Broadway della carriera dei propri beniamini. Aldilà delle dichiarazioni della Love, non è irrealistico pensare che molti di essi rabbrividiscano soltanto all’idea.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here