CONDIVIDI

A distanza di giorni fa ancora discutere l’esibizione di Conchita Wurst a Sanremo 2015. Prima la polemica dei cattolici che non gradivano sul palco dell’Ariston la drag queen con la barba che ha vinto l’Eurovision Song Contest, e poi la gaffe del conduttore che si rivolge alla superospite al maschile, chiamandola addirittura “Tom” (il suo vero nome è Thomas Neuwirth). “Tom, che voce potente”, il benvenuto di Conti a Conchita al termine dell’esibizione. E la rete (e non solo) si indigna. Come ha osato?

L’ultima parola sulla vicenda è quella di Vladimir Luxuria che ha chiesto al conduttore del festival spiegazioni su cosa fosse successo. Niente gaffe, imbarazzo o altro. Conti ha spiegato a Tv Talk di aver chiesto direttamente all’artista di poterla chiamare col suo nome di battesimo.

Ma evidentemente Vladi non se la deve essere bevuta e ha chiamato in causa la diretta interessata a colpi di cinguettii. La risposta di Conchita Wurst è spiazzante e non fa che smentire quanto detto da Carlo Conti. E suTwitter parte l’hashtag #ContiBugiardo. Inevitabile.

conchita wrust

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

14 + 3 =