CONDIVIDI

L’uscita nelle sale cinematografiche di Cinquanta Sfumature di Grigio è ormai imminente. Mancano, infatti, solamente tre giorni all’attesissimo film.

Le riprese della prima parte della saga, firmata E.L. James, è costata all’Universal ben 40 milioni di dollari. In compenso, la pellicola ha già venduto quasi 200mila biglietti solamente nella penisola italiana che, sommati alle prevendite acquistate in tutto il mondo, si arriva a quota tre milioni. Un successo, insomma, prima ancora di uscire nelle sale.

Dopo il boom di prevendite in tutto il mondo di Cinquanta Sfumature di Grigio, è ufficiale che si girerà il seguito: Cinquanta Sfumature di Nero e Cinquanta Sfumature di Rosso– gli ultimi due capitoli della trilogia- verranno indubbiamente proiettati sul grande schermo. Alla regia della seconda parte ci sarà, come da lei confermato, la regista Sam Taylor-Johnson.
Neanche a dirlo, nei panni dell’imprenditore Christian Grey e della studentessa Anastasia Steele, sono confermati Jamie Dornan e Dakota Johnson.

Per quanto riguarda il successo delle prevendite di Cinquanta Sfumature di Grigio, intanto, Richard Borg- Direttore Generale di Universal Pictures Internetional Italy- afferma «Queste premesse sono una chiara indicazione che il fenomeno editoriale di E.L. James si trasformerà un’eccezionale scoperta nei cinema italiani e del resto del mondo».

Andrea Stratta, Amministratore Delegato di UCI Italia, prosegue «Il circuito UCI Cinemas ha già venduto oltre 55mila biglietti per Cinquanta Sfumature di Grigio. Devo ammettere che questo risultato è a dir poco sorprendente».
Il Responsabile Marketing Strategico e Distribuzione The Space Cinema, Francesco Di Cola, conclude «Cinquanta Sfumature di Grigio è, ad oggi, il titolo per il quale abbiamo il maggior numero di prevendite mai registrato prima».

Nell’attessa del film, sembrerebbe che la pellicola sia già stata spoilerata online da un fan del franchise editoriale, deluso dalla visione. A quanto detto, infatti, il film è troppo poco hot rispetto al libro, che arriva a toccare il limite del pornografico. La prima scena di sadomaso, invece, avverrebbe dopo 104 minuti.

Eppure, se l’Universal ha dato l’ok per i sequel, un motivo ci sarà. Staremo a vedere.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here