CONDIVIDI

Il cibo può anche servire come decorazione e può essere trasformato in una vera e propria opera d’arte, ma la prima cosa a cui si deve pensare è il fatto di non sprecarlo mai. Se però si deve conservare per qualche giorno della frutta per esempio, questa può essere sistemata in modo particolare su un tavolo, diventando un ottimo elemento di arredo momentaneo, fino a quando poi non sarà mangiata.

 

 

Il cibo come decorazione e arte: ecco alcune idee per trasformarlo in vere e proprie opere d’arte ma senza sprecarlo mai

 

 

Il cibo può essere usato come decorazione ma l’importante è non sprecarlo mai. Tuttavia può essere trasformato e intagliato per realizzare ottime opere d’arte, che ovviamente poi dovranno servire per andare a preparare piatti e ricette, così non si dovrà gettare via alcuna pietanza. Un esempio di opere artistiche con il cibo sono le zucche intagliate di Halloween, ma anche una semplice composizione di frutta da mettere su un tavolo, senza che però passino troppi giorni o i vari frutti marciranno. L’ideale sarebbe prima pensare a evitare qualsiasi spreco, poi eventualmente a divertirsi intagliando una pietanza e facendogli assumere forme particolari. Per esempio un arancio può essere tagliato fino a fargli prendere la forma di un animale, di una stella, un cuore, ma l’importante è che poi non venga gettato via, bensì mangiato!

 

Le altre idee

 

Tra le altre idee sulle quali puntare poi vi sono anche le bucce delle varie pietanze, che possono essere sfruttate per diventare opere artistiche, tanto ogni buccia di solito andrebbe gettata via e in tal caso non si dovrà fare attenzione al modo migliore per conservare l’opera: dopo infatti non dovrà essere consumata. Le bucce possono essere unite tra loro dando forma a piccole statuette di varie forme: animali, stelle, alberi, insomma sarà possibile sbizzarrirsi con la fantasia e usare il cibo per creare l’arte.

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here