CONDIVIDI

A pochissimi mesi dall’inizio delle riprese, previste per questa primavera, Christian Bale abbandona il progetto che lo avrebbe visto interpretare il modenese Enzo Ferrari.
La notizia è di quelle sorprendenti, non solo per i fans di Bale, ma di tutti coloro che si erano affezionati all’idea di vedere il premio Oscar nei panni del fondatore della casa automobilistica più famosa del mondo.

Nessuna divergenza con la produzione o screzi con il regista Michael Mann: la decisione sembra esser legata a motivi di salute. Per interpretare il personaggio, infatti, Christian Bale avrebbe dovuto procedere all’ennesima trasformazione fisica, mettendo su diversi chili in un lasso di tempo troppo breve, considerato che le riprese sono state fissate per la prossima primavera.

Il poliedrico Bale si è sottoposto più volte nella sua carriera a incredibili trasformazioni fisiche: dimigrì 30 kg per interpretare l’anoressico protagonista de L’uomo senza sonno, per riprenderne oltre 50 di kg per vestire i panni, solo pochi mesi dopo, di Batman. E ancora, successivamente lo ricordiamo magrissimo per The Fighter e nuovamente ingrassato in American Hustle solo due anni dopo.

Questa volta le condizioni non sono state ritenute favorevoli per una trasformazione fisica senza rischi, motivo che ha portato l’attore ad abbandonare il progetto.
Adesso tocca al regista Michael Mann, che con Bale aveva già lavorato nell’acclamato Nemico Pubblico, trovare in poco tempo un degno sostituto del talentuoso attore.

Il biopic, in uscita nel 2017, racconterà un anno della vita di Enzo Ferrari, il 1957, anno in cui “passioni, fallimenti, successi, vita e morte si sono intersecati” (dal libro “Enzo Ferrari” di Brock Yates, a cui il film è ispirato).

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here