CONDIVIDI
vita su marte

Il pianeta rosso è protagonista dei cieli mondiali in questi giorni dove appare incredibilmente nitido e vicino. Con l’eclissi lunare del 27, il misterioso pianeta capace si muovere la fantasia di centinaia di scrittori e registi sarà sotto gli occhi di tutti.

Ed ecco che proprio in questi giorni arriva una notizia sensazione: a un chilometro e mezzo sotto i ghiacci del Polo Sud di Marte, è stato trovato una grande lago di acqua liquida e salata. La scoperta arriva dal radar italiano Marsis della sonda Mars Express.

La notizia è stata pubblicata dall’Agenzia Spaziale Italiana (Asi), Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), università Roma Tre, Sapienza e Gabriele d’Annunzio (Pescara), Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr).

Ecco che con questa scoperta si conferma come il pianeta rosso abbia tutti i requisiti per ospitare, o aver ospitato la vita. Il lago sotterraneo scoperto su Marte esiste da moltissimo tempo, ha acqua liquida ed è protetto dai raggi cosmici, secondo gli esperti, quella trovata potrebbe essere una vera e propria nicchia biologica.

Ci troviamo di fronte a una delle più importanti scoperte degli ultimi anni: “Sono decenni che il sistema spaziale italiano è impegnato nelle ricerche su Marte insieme a Esa e Nasa. I risultati di Marsis – spiega un ricercatore – confermano l’eccellenza dei nostri scienziati e della nostra tecnologia e sono un’ulteriore riprova dell’importanza della missione europea a leadership italiana ExoMars, che nel 2020 arriverà sul pianeta rosso alla ricerca di tracce di vita”

 

“C’è stato un tempo in cui Marte era abitabile, con un clima simile alla Terra, ma nel tempo il pianeta ha perso la sua atmosfera e con essa l’effetto serra che riscaldava, e di conseguenza l’acqua è ghiacciata e poi è scomparsa. Restavano i segni lasciati dalla presenza dell’acqua, ma restava da capire dove fosse finita e capire dove andare a cercarla”, ha spiegato Orosei, dell’Istituto di Radioastronomia di Bologna dell’Inaf.

Il lago completamente buio e saltato pare sia profondo qualche metro.

“E’ la prima evidenza che c’è acqua liquida su Marte, in un lago subglaciale”, continuano a spiegare i ricercatori “E’ una notizia che si aspettava da 30 o 40 anni“.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here