CONDIVIDI
cancelo juventus

Joao Cancelo si confronta con il futuro dopo l’esperienza Inter che lo ha legato all’Italia. A quanto pare c’è un forte interesse da parte della Juventus per ll calciatore portoghese, la trattativa è in corso e lo sportivo vorrebbe tornare in Italia.

Una Italia amata e odiata, dato che come racconta lo stesso Cancelo durante una intervista a Tutto Sport il bel paese l’ha un po’ deluso: “Deluso? Non so se è la parola giusta, però mi aspettavo di più. Pensavo che qualcuno dell’Inter mi dicesse qualcosa del genere: ‘Non abbiamo i soldi per poterti comprare ora, però in bocca al lupo per il tuo futuro’, ma neanche quello. L’Inter è stata una tappa molto importante nella mia carriera ed è un grande club, ora vediamo che cosa succederà”.

Alla richiesta di commenti su Spalletti risponde: “È vero che abbiamo avuto qualche attrito, ma perché tutti e due abbiamo un po’ il sangue caldo ed esplodiamo in fretta, però riconosco che ho imparato molto da Spalletti. A gennaio ho pensato di tornare al Valencia perché mi avevano detto una cosa che poi non si è verificata”.

Pare comunque che il futuro dell’ex giocatore dell’Inter potrebbe prendere la sua direzione in tempi molto brevi: “Ho un contratto con il Valencia fino al 2021, dunque senza club non rimango – spiega- Finché non ho una proposta ufficiale e concreta non posso dire nulla. Finora, non mi è arrivato niente. Prima della fine della stagione ho sentito dire che l’Inter mi voleva acquistare a titolo definitivo e che era in contatto con il Valencia per farlo, poi però non è successo nulla. Al momento non posso escludere niente, certo giocare la Champions è un mio obiettivo, l’ho conquistato in campo con l’Inter e mi piacerebbe tornare in questa competizione”.

Quando gli viene chiesto se andrà a giocare per la Juventus, non si esprime più di tanto, data la delicatezza del momento e della discussione in corso: “Io sono un fan di Douglas Costa, è un giocatore che seguivo già al Bayern e mi piace tantissimo, ha tanta qualità, è veloce e decisivo”, conclude.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here