CONDIVIDI

Basta il titolo, Italia-Germania 4-3, per capire cosa aspettarsi dal sesto episodio di Buffa racconta Storie Mondiali, in onda domani su Sky Sport 1 alle 23:30 e in replica il giorno dopo su Sky SuperCalcio (canale 204).

Quella che è considerata da oltre quarant’anni a questa parte la più bella partita di sempre (come recita una targa apposta fuori dallo stadio Azteca) sarà punto focale della narrazione di Federico Buffa, che tesserà il suo racconto arricchendolo con la solita gamma di aneddoti, che ha reso unico il suo modo di parlare di calcio e sport in generale. Sulla scia del precedente capitolo, incentrato sul genio di Maradona, si rimane in Messico, con l’edizione del ’70.

La storia dice che in quel 1970 la gloriosa corsa degli Azzurri, sfiancati dall’epico match contro i panzer teutonici, si ferma proprio in finale, contro il Brasile, una delle selezioni verde-oro più forti di ogni epoca, con ben cinque numeri 10 in campo (Pelè, Tostao, Gerson, Jairzinho e Rivelino).

Non solo Italia-Germania o il Grande Brasile: nella classica struttura corale di Buffa racconta irromperà anche la storia, con quella che viene ricordata ancora oggi, secondo la definizione del giornalista polacco Ryszard Kapuściński, come la Guerra del calcio. Un brevissimo (tre giorni di durata) ma brutale conflitto armato tra El Salvador e Honduras, avvenuto nel luglio del 1969, pochissime settimane dopo lo spareggio tra le due nazionali per partecipare alla fase finale di Messico ’70.

Da notare, infine, come il titolo dell’episodio (Italia-Germania 4-3) sia stato anche il nome di un programma sempre trasmesso da Sky Sport qualche anno fa e condotto dal giornalista Giorgio Porrà.
Quando una partita non smette mai di far parlare di sè.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here