CONDIVIDI
Tom Bradly

“Quante volte avete guidato sopra un ponte? Vi è mai passato per la mente che poteva crollare sotto di voi? Bene, è quello che è accaduto oggi a Genova con devastanti conseguenze”.

Inizia così Tom Bradby, che annuncia la strage di Genova dovuta al crollo del ponte che è costato la vita a decine di persone, alla televisione britannica Itv. Un tono che a pensare a un comico o a un talk show di qualche tipo, non a una news televisiva dove si parla di una grave tragedia dove hanno perso la vita numerose persone.

I telespettatori inglesi però, non hanno gradito il tono e la leggerezza del presentatore scatenando la loro ira sui social e chiedendo pubbliche scuse da parte del presentatore.

“Insensibile”, “senza cuore”, “privo di tatto”, “scioccante”, “ridicolo”, questi alcuni degli aggettivi riportati che definiscono Tom Bradby e il modo in cui ha annunciato il disastro del ponte Morandi di Genova.

“Non è un film d’azione, la gente è morta”, commenta l’utente Jennifer Kagan.

“Il tono usato è totalmente inappropriato, sembra che trovi la vicenda divertente”, commenta l’utente Ann Bell.

“Giornalismo scioccante e senza cuore. Se le parole non sono sue l’autore deve cercarsi un altro lavoro”, altro commento relativo all’annuncio, questa volta da parte dell’utente Al Baker.

Un polverone non indifferente che, per fortuna, dimostra una certa attenzione da parte del popolo britannico a non cadere nel distacco e nella mancanza di empatia in cui sforano spesso le televisioni europee, soprattutto quando si tratta di eventi tragici che colpiscono paesi in via di sviluppo e del terzo mondo.

Le scuse pubbliche sono state richieste a gran voce, il giornalista dovrà quindi in qualche modo commentare l’accaduto, o almeno confermare di non aver scritto lui il testo della notizia dove c’è davvero poco da ridere, dal momento che stiamo parlando di una delle più gravi tragedie europee degli ultimi anni.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here