CONDIVIDI

Da quest’anno la bellezza si rinnova: la piu’ bella d’Italia del 2014 potrebbe essere una concorrente di trent’anni. I nuovi requisiti del concorso infatti ammetteranno anche le candidate che compiranno trent’anni entro il 31 dicembre 2014, fermo restante il limite minimo dei diciotto anni. Cosi’ la 75esima edizione del concorso si preannuncia ricca di novitá’: la notizia arriva poco dopo l’apertura del concorso anche alle ragazze nate in Italia ma senza cittadinanza.

Patrizia Mirigliani, direttrice del concorso, ha affermato che “aumentare l’età a una soglia che sembrava impossibile fino a poco tempo fa è un atto dovuto, considerando il cambiamento fisiologico e statistico dell’età femminile.” Una svolta significativa che prima di tutto e’ specchio di un cambiamento sociale e culturale: a mutare non e’ la bellezza, ma la concezione di donna che abbiamo oggi e che è profondamente variata negli ultimi anni. “É indiscutibile che oggi la donna di trent’anni rappresenti la ventenne di ieri e Miss Italia non può che prenderne atto“, ha aggiunto la Mirigliani.

A valutare positivamente la novitá anche Anna Kanakis, che nel 1977, quando diventò Miss Italia, aveva appena quindici anni:”É una svolta che approvo: è l’età della consapevolezza. Che permette di afferrare la vita con gli artigli del ‘merito’. Parola di una baby-miss che ha lavorato tanto per affermarsi rinunciando alla propria adolescenza”.

Una nuova apertura quella del concorso di quest’anno, un 30 e lode alla bellezza consapevole simbolo dei tempi che cambiano e delle donne che vivono dentro questi tempi. Donne che ogni giorno sfidano preconcetti e visioni retrograde, come quelli legati all’età, nella vita lavorativa e familiare. E cosi’ la novità del concorso e’ anche un messaggio per tutte. Perchè l’eta’ resta un numero, la bellezza, quella, e’ tutt’altra cosa.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here