CONDIVIDI

Si chiama Angel Boligan Corbo, ed è l’autore di una serie di fumetti e caricature che contengono messaggi piuttosto amari. Nato il 10 maggio 1965, negli anni ’80 Boligan si diploma presso la Scuola Nazionale di Istruttori d’Arte a L’Avana, Cuba. Attualmente collabora come fumettista editoriale della rivista Umorismo “El Chamuco” ed è grazie a questa attività che ha ricevuto ben 120 diversi premi e menzioni in concorsi internazionali del fumetto.

Come spesso accade, gli artisti sfruttano le loro capacità artistiche per esprimere diversi stati d’animo, ricorrendo a tecniche disegnative e colori adattati al tipo di messaggio che vogliono trasmettere all’osservatore.
Quella del fumettista cubano, si pone proprio questo principale obiettivo: far riflettere il suo pubblico con tratti decisi e con uno stile particolare e caratterizzante.

La sua non è altro che una denuncia contro la società del nostro tempo. Sono tanti gli aspetti negativi che vengono messi in evidenza nelle sue illustrazioni, tra cui il consumismo, la corruzione, l’ipocrisia, la violenza, la maleducazione (una sottocultura dell’ignoranza), ma anche la solitudine, la vanità e la disperazione, componendo così un grigio affresco della situazione sociale e politica che stiamo vivendo.

Quasi come un “umorismo pirandelliano“, le vignette pungenti di Boligan Corbo mescolano al ridicolo la pietà, provocando risa amare.

Di seguito un breve rassegna delle vignette più crude di Boligan.

Angel Boligan e l'umorismo amaro dei suoi fumetti

Angel Boligan e l'umorismo amaro dei suoi fumetti

Angel Boligan e l'umorismo amaro dei suoi fumetti

Angel Boligan e l'umorismo amaro dei suoi fumetti

Angel Boligan e l'umorismo amaro dei suoi fumetti

boligann

Angel Boligan e l'umorismo amaro dei suoi fumetti

Angel Boligan e l'umorismo amaro dei suoi fumetti

Angel Boligan e l'umorismo amaro dei suoi fumetti

Angel Boligan e l'umorismo amaro dei suoi fumetti

Angel Boligan e l'umorismo amaro dei suoi fumetti

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here