CONDIVIDI

Per la scomparsa di Pino Daniele tutto il mondo della musica si è stretto intorno al suo ricordo. Soltanto Albano Carrisi ha deciso di non omaggiare pubblicamente il cantante, giustificando così la sua decisione, nel corso di una conferenza stampa rilasciata dopo un concerto a Matera : “Il mio omaggio a Pino Daniele stasera sul palco a Matera? No, non faccio queste ruffianate. Con Pino Daniele non sono stato nè amico, nè nemico: erano due strade diverse. Ci siamo stranamente incontrati due volte nell’ultimo anno con una grande simpatia, a Courmayeur e a Roma ancora prima. Grande simpatia e quando ho ascoltato il suo primo disco ho detto ‘che personaggio’”.

Parole, queste, che hanno scatenato l’ira dei fan e fiumi di polemiche da parte del popolo del web. L’artista ha cercato allora di tappare la falla con un nuovo intervento, in cui precisa che il suo mancato omaggio cela in realtà un notevole rispetto verso un “artista insostituibile” e che sarebbe stato “triste ed impossibile ricostruire quell’atmosfera e quell’enfasi che solo lui sapeva dare”.

In altri termini, Albano ha cercato di spiegare i fan che il suo non è stato un mancato omaggio, ma tutt’altro: per un profondo rispetto e stima verso Pino, avrebbe preferito commemorarlo mentalmente e in silenzio, piuttosto che unirsi al coro di voci pubbliche.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here