CONDIVIDI
al bano putin

Al Bano è una minaccia per la sicurezza nazionale dell’Ucraina, o almeno questo è quanto riporta Il ministero della Cultura ucraino che ha inserito il cantante Albano Carrisi nella lista degli individui pericolosi per il paese.

La lista nera è stata compilata dal ministero dopo le richieste del Consiglio di Sicurezza e Difesa nazionale dell’Ucraina, dei servizi segreti e del Consiglio della Tv e delle Radio nazionali.

La black list comprende bel 147 persone tra le quali misteriosamente è apparso anche Al Bano.

Al Bano è Romina sono stati molto famosi negli anni 80 in Unione Sovietica, sarebbe quindi questo il presunto motivo dell’inclusione nella lista, salvo qualche retroscena che non conosciamo.

Va fatto notare come il cantante pugliese non abbia mai celato la sua ammirazione nei confronti del presidente russo, Vladimir Putin. “L’ho incontrato tre volte – ha raccontato solo di recente- Nel 1986, durante una tournée in Russia, feci 18 concerti a Leningrado e altri 18 a Mosca. In uno di questi era presente anche lui, allora capo del Kgb. Il giorno dopo venne in albergo per complimentarsi. Poi nel 2004 ho cantato al Cremlino per festeggiare il Capodanno. Allo stesso tavolo c’ erano Putin e la sua famiglia e Boris Eltsin e famiglia. Nel novembre scorso, invece, alla festa del centenario del Kgb, tanti cantanti, e anch’ io, abbiamo intonato ognuno due canzoni”.

Il rapporto con la Russia e con Vladimir Putin e l’ammirazione nei confronti della federazione russa e, in generale del mondo di Vladimir Putin, sembrano fattori che hanno portato Al Bano all’interno della lista.

Una situazione piuttosto strana, dal momento che essere considerati una minaccia per la sicurezza di una intera nazione potrebbe far pensare a qualcosa di più, come finanziamenti, o rapporti più stretti con i servizi russi.

Per il momento il cantante non ha commentato, la notizia probabilmente ha colto alla sprovvista anche lui.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here