CONDIVIDI

La globalizzazione ha allargato i confini del commercio con la libera circolazione delle merci a livello mondiale, facendo diventare alla portata di tutti anche prodotti di Paesi lontani.

Parlando di commercio ed in particolare di importazioni ed esportazioni, pensiamo subito ai beni di consumo di massa, che vanno dai prodotti alimentari, all’abbigliamento e alle automobili. Tutti mercati proficui e con fatturati importanti, ma nessuno mai si sofferma a pensare: oltre a beni materiali di consumo, si può esportare anche la cultura? Se si, qual è il Paese più culturale?

Domanda che potrebbe sembrare bizzarra, ma una volta chiarito cosa intendiamo per esportare cultura, tutto risulterà più semplice.

Ci riferiamo ai beni sia materiali che strumentali allo studio, all’apprendimento oppure ai beni artistici commercializzati con l’estero, come ad esempio arazzi, tappeti, ricami, libri, pellicole cinematografiche, strumenti musicali ecc.

La domanda a questo punto è: l’Italia esporta una maggiore quantità di prodotti culturali rispetto a quelli importati? Quali sono i prodotti maggiormente importati?

 

Import-export europeo

 

Il quadro europeo disegnato da un rapporto redatto da Eurostat vede il Regno Unito, con 4.209 mld di euro di esportazioni in più rispetto alle importazioni, al primo posto in Europa tra i Paesi che esportano beni culturali. Questo grazie alle numerose case d’asta che permettono l’esportazione di opere d’arte in tutto il mondo, così come le importazioni. Segue la Germania con un’esportazione improntata principalmente sui libri, mentre le importazioni riguardano generalmente giochi e film. Al terzo posto della classifica Eurostat troviamo la Polonia, mentre l’Italia si posiziona quarta in classifica, con 419 mln di euro in più rispetto alle importazioni, mentre è settima in valori assoluti di quantitativo esportato con un ammontare di 1.773 mld di euro. I prodotti maggiormente esportati sono rappresentati da tessili culturali come arazzi e tappeti con una percentuale pari al 25% circa e un export di opere d’arte pari al 23% del totale.

 

Infografica import-export culturale

 

Se siete interessati a conoscere i dati effettivi e dettagliati dello studio condotto a livello europeo e vedere il livello di cultura di ogni Paese d’Europa, sul sito shopalike.it trovate una dettagliata infografica in merito. Cliccando sui Paesi europei indicati sulla mappa potrete visionare tutte le percentuali per ogni Paese sia in termini di bilancio totale di beni importati ed esportati, sia conoscere le percentuali suddivise per categorie di beni, oltre a poter consultare un bilancio consuntivo di tutti Paesi.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here