CONDIVIDI

Giunti oramai alla 66° edizione, il Festival di Sanremo rimane sempre e comunque un cult da seguire per le famiglie italiane e non solo. Seguito infatti in Eurovisione, il Festival raggiunge una media di ascolti pari a 10.000.000 di persone, sia italiane che di nazionalità estere.

I meno tradizionalisti e i più scettici però vedono la più grande manifestazione musicale italiana come la solita minestra riscaldata, capace di riproporre ogni anno le stesse modalità di conduzione, senza nessun dettaglio davvero interessante da seguire. Ma signori e signore, quest’anno ce ne sono almeno cinque di motivi per seguire il Festival di Sanremo 2016.

La Prova del nove per Carlo Conti

Partiamo dalla conduzione, elemento dominante del Festival che attrae ogni anno una fortissima curiosità. Quest’anno, oltre al riconfermato Carlo Conti, il palco dell’Ariston sarà calcato anche da Gabriel Garko, Virginia Raffaele e Madaline Ghenea.
Oltre al gran numero di co-conduttori, ciò che sarà interessante seguire sarà sicuramente l’operato di Carlo Conti. Sarà in grado di riconfermare il grande successo del 2015? L’anno scorso la conduzione del Festival portata avanti in modo impeccabile da quest’ultimo era valsa alla Rai il 48,64% di share, risultati che non si vedevano dal lontano 2005.

I ritorni eccellenti, da Enrico Ruggeri a Patty Pravo

Il numero dei cantanti in gara cresce sempre più, a Sanremo 2016 toccheremo quota 28 tra le nuove proposte e i big.
Ma è proprio tra i big che ci dovremo concentrare: è grande l’attesa per le esibizioni di mostri sacri al ritorno, da Patty Pravo a Enrico Ruggeri, passando per gli Zero Assoluto.
Nicoletta Strambelli, alias Patty Pravo, decide infatti di festeggiare i 50 anni di carriera in grande stile e proprio al teatro Ariston dove parteciperà con la canzone ‘Cieli Immensi’. Di grande impatto e curiosità è anche il ritorno sul palco di Enrico Ruggeri con ‘Il primo amore non si scorda’. Dopo essere comparso come ospite nell’edizione del Festival dell’anno scorso e aver fatto esperienza da conduttore con ‘Lucignolo’, ‘Mistero’ e molto altro, Ruggeri decide, a distanza di sei anni di assenza, di ritornare come concorrente.
Per finire ritroveremo inaspettatamente la presenza di un gruppo lontano dall’Ariston dal 2007: stiamo parlando proprio degli Zero Assoluto, duo composto da Matteo Maffucci e Thomas De Gasperi che torneranno al Festival con la canzone ‘Di me e di te’.

I Pooh e una reunion da leggenda

Tra i big della musica che vedremo in veste ospiti troveremo i Pooh. La band, composta da Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian e Stefano D’Orazio, ha deciso di festeggiare i 50 anni dalla loro nascita con tutti i fan proprio sul palco del Festival di Sanremo. Dettaglio importante? Alla reunion ci sarà l’attesissima presenza dell’ex componente, Riccardo Fogli.

Gli altri ospiti, da Elton John a Nicole Kidman

Momento importante e che ha guadagnato sempre più spazio nelle varie edizioni è l’attenzione data agli ospiti, sia internazionali che non. Quest’anno tra gli invitati nostrani troveremo Renato Zero, Laura Pausini, Eros Ramazzotti, il trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo, Cristina D’Avena, Enrico Brignano e Nino Frassica.
Tra le guest star annunciate, in un’indiscrezione di Carlo Conti alla rubrica Rai curata da Vincenzo Mollica, anche Nicole Kidman, Roberto Bolle e il cantautore irlandese Hozier. Questi ultimi saranno i protagonisti della quarta serata del Festival di Sanremo.

Votare con l’app: un Festival più social che mai

Seguitissimo su ogni social, quest’anno si potrà votare ed esprimere la propria opinione con un ulteriore mezzo: l’app “Festival 2016 – Sanremo edition“. L’applicazione, gratuita sia per Play Store che App Store, permetterà di dare un giudizio sia sui look che sulle canzoni e i testi proposti dai concorrenti.

Ora non ci resta che farci avvolgere dalla magia di Sanremo 2016 in diretta sul canale Rai 1 dal 9 al 13 febbraio.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here