CONDIVIDI

La festa di Halloween è una ricorrenza che si collega alla tradizione americana, ma in realtà le sue origini sono celtiche. Inizialmente infatti era una festività dei Celti, che aveva come nome “Samhain” ed era il Capodanno celtico.

 

 

La festa di Halloween: ecco quali sono le sue origini

 

 

La festa di Halloween ha origine con il Capodanno celtico, che aveva come nome “Samhain”. Solo dopo infatti la tradizione ha scelto come nome “Halloween”. La festività nasce quindi in Irlanda e solo quando, intorno al 1800, molti migranti irlandesi si trasferirono in America, la festa si diffuse sempre di più anche nel nuovo continente.

Il Capodanno celtico iniziava il 1° Novembre e si credeva che il 31 ottobre tutti i morti ritornavano sulla Terra per fare visita ai propri cari e per ricongiungersi con loro. Durante questa festa, il mondo dei morti e dei vivi diventava quindi un solo spazio e il tempo si fermava. I Celti erano soliti festeggiare indossando delle maschere e facendo delle torce con cipolle intagliate. In più accendevano un Fuoco Sacro e inserivano le braci proprio all’interno di queste torce. L’idea delle maschere e delle torce serviva per proteggersi da eventuali scherzi degli spiriti e in più la popolazione celtica lasciava latte e biscotti per accogliere al meglio i parenti defunti in casa.

 

Oggi

 

Oggi la festa di Halloween è collegata al continente americano e al posto di cipolle intagliate si usano zucche. In più ancora oggi le maschere si usano e si prediligono soprattutto quelle spaventose, sempre per cercare di proteggersi dagli spiriti che durante la notte potrebbero venire per fare visita ai vivi. Insomma, le tradizioni di Halloween hanno origini davvero antichissime e la festa in questione si collega quindi alla storia di un popolo antico e ricco di usanze particolari: quello dei Celti. Con il passare del tempo poi si è diffusa in tutto il mondo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here