CONDIVIDI

Le principesse della Disney hanno sempre avuto dei caratteri ben precisi: sono sempre state modelli positivi di virtù, di sensibilità e di forza, oltre che tutte bellissime, con la coda da pesce come la Sirenetta o l’armatura come Mulan. Ma non tutti sanno che le favole Disney che conosciamo sono molto lontane dalle loro terribili origini, da come erano state progettate. Le sorellastre di Cenerentola, infatti, che si tagliano i piedi per entrare nelle loro scarpe o la Sirenetta che si suicida.

Jason Porath, che lavora presso la DreamWorks, ha stilato una lista delle 12 principesse rifiutate. “L’idea nasce per mettere in luce storie meno conosciute che io almeno trovo molto interessanti– dichiara Porath- la Disney o la DreamWorks, o chiunque altro, se volessero, potrebbero fare versioni pulite di queste storie. Continua poi Porath: “Il punto è che la maggior parte delle donne che ho illustrato non si adatta al modello ‘dell’amichevole principessa animata‘, e il matrimonio risultante da questa idea con le loro storie è spesso un’esilarante incongruenza”.

Il disegnatore è entusiasta all’idea che l’industria dell’animazione in generale stia gradualmente muovendosi in avanti con raffigurazioni più interessanti e diversificate delle donne ed è curioso di vedere dove questo passo avanti porterà.

Di seguito sono illustrate le principesse rifiutate di Jason Porath.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here