CONDIVIDI

I cameo delle grandi star in un film possono essere quella perfetta aggiunta di humor e spirito se fatto bene. Le migliori apparizioni sono quelle che non ci aspettiamo, e dove le celebrità si comportano in modo completamente diverso da come noi siamo “abituati” a vederli. A ragion veduta potrebbero proprio essere questi, forse, i momenti più memorabili di alcuni film. Re indiscusso dei cameo da grande schermo e Alfred Hitchcock che compare praticamente in ogni suo film. Poi c’è Stan Lee e quei cameo che ormai sono diventati un must nei film della Marvel. Ma la storia del cinema, per fortuna, è piena di scene con personaggi che non ti aspetti. Blog di Cultura ha raccolto per voi quelle più sorprendenti e iconiche.

1) Alfred Hitchcock, Gli Uccelli (1963)


Se chiedete a un fan di Alfred Hitchcock qual è la firma del leggendario regista nei suoi film, vi risponderà senza esitazione: sé stesso! I suoi ruoli sono in genere silenziosi, sempre al centro dell’azione, e quasi sempre riconoscibili al primo sguardo. Elencarli tutti è impossibile, ci limitiamo al più iconico, quello ne Gli Uccelli, quando incrocia la protagonista mentre esce da un negozio di animali portando al guinzaglio due fox terrier bianchi.

2) Bruce Springsteen, Alta fedeltà (2000)


Dal momento che l’adattamento di Stephen Frears del romanzo di Nick Hornby era tutto sulla musica, il film non sarebbe stato completo senza il cameo di un musicista. Immaginarsi la sorpresa quando sullo schermo ci appare il boss come angelo custode e mentore del protagonista John Cusack, e imbracciando la sua chitarra gli da consigli sui suoi tormenti amorosi.

3) Marshall McLuhan, Io e Annie (1977)


Woody Allen non ha certo inventato l’arte del cameo, ma lo ha certamente portato ad un alto livello in “Io e Annie”. Quando in fila al botteghino di un cinema Woody cita Marshall McLuhan per far colpo su una ragazza, ecco che si palesa proprio il sociologo canadese celebre per il concetto di “Il medium è il messaggio”, che lo rimbrotta e gli fa osservare di non aver capito proprio un bel niente delle sue teorie.

4) Quentin Tarantino, Desperado (1995)


Come Hitchcock anche Quentin Tarantino ci ha abituato a brevi e indimenticabili apparizioni nei film dove cura la regia, ma anche la produzione o la sceneggiatura. Eccezionalmente però è comparso anche nei film dei suoi amici più cari, come in “Desperado” di Robert Rodriguez dove scrive e recita una barzelletta in un bar prima di essere crivellato di colpi.

5) Drew Barrymore, Scream (1996)


“Ti piacciono i film dell’orrore?” Uccidere inaspettatamente la tua più famosa attrice non è certo una trovata geniale, ma il breve cameo di Drew Barrymore, massacrata da Ghostface nei primi minuti di Scream, è una di quelle scene iconiche che restano nella storia.

6) Mike Tyson, Una notte da leoni (2009)


Dal ring al grande schermo. Il cameo dell’ex pugile e del suo esilarante remake del celebre brano di Phil Collins “In the air tonight”, con tanto di pugno ad Alan, ha fatto impazzire i fan della saga. A tal punto che Tyson è ritornato brevemente anche nel secondo capitolo.

7) Alanis Morissette, Dogma (1999)


Cammei di musicisti possono essere tanto impressionanti quanto da dimenticare. Quello di Alanis Morisette in “Dogma” di Kevin Smith è decisamente da ricordare, e non per qualche battuta memorabile ma solo perché la cantante rock interpreta Dio. Un Dio donna che non parla, resuscita le persone e sorride e saltella come una bambina.

8) Stan Lee, Generazione X (1995)


Oltre al logo che appare nei titoli di testa, c’è un altro elemento ricorrente nei film sui personaggi della Marvel: un cameo di Stan Lee. Prima di apparire in tutti i cinecomic dei suoi supereroi, quando il creatore dell’universo Marvel non era ancora così famoso per il grande pubblico, Kevin Smith lo arruolò per il suo “Generazione X”, dove interpretava il mentore dell’appassionato di fumetti Brodie (Jason Lee).

9) Martin Scorsese, Taxi Driver (1976)

taxi driver
Nel suo film capolavoro Martin Scorsese appare non una ma ben due volte: la prima è seduto su un muretto davanti all’ufficio di Betsy (Cybill Shepherd); nella seconda invece è il marito geloso che sale sul taxi di Travis Bickle (Robert De Niro) per seguire e uccidere la moglie traditrice. Altra piccola chicca: alla fine del film, i genitori di Iris che ringraziano Travis nell’immagine su un ritaglio di giornale, sono in realtà i genitori di Scorsese.

10) Donald Trump, Mamma ho perso l’aereo 2 (1992)


Oggi Donald Trump è in corsa per le presidenziali americane del 2016, scavando nel suo passato invece ecco che salta fuori qualche cameo cinematografico. E come non ricordare quello in “Mamma ho perso l’aereo 2 – mi sono smarrito a New York”? Se vi state chiedendo di quale scena si tratti, avete presente quando nella hall dell’albergo, il piccolo Kevin McAllister chiede indicazioni per la reception? Beh, l’uomo che gli risponde è proprio Donald Trump, che all’epoca era il proprietario del Plaza Hotel.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here