CONDIVIDI

Ieri è andata in onda la quarta puntata live di X Factor 8. La puntata ha avuto un tema alquanto particolare: le canzoni scomode. Piccolo appunto: molte di queste canzoni erano sconosciute, perchè assegnarle in un programma che dovrebbe formare una popstar?

Ospiti della puntata sono stati il cantautore Hozier e il trio tutto italiano Fabi Silvestri Gazzè. Se la scorsa settimana è stata no per Victoria, questa è stata la settimana peggiore per Morgan che ha visto al ballottaggio i suoi due gruppi, i Komminuet e gli Spritz For Five, poi eliminati. Morgan, non prendendo bene tale decisione, ha per tutta la sera definito il popolo ignorante e, dopo aver espresso il suo voto durante il ballottaggio, ha dichiarato di voler lasciare X Factor, alzandosi e abbandonando lo studio. Tornerà?

Intanto ecco le nostre pagelle:

X Factor 8, le pagelle del quarto live show

Mario: il cantautore sardo, a differenza di altre serate, dove i brani non erano per niente adatti alla sua vocalità, questa sera, sulle note di Sugar Man di Rodriguez, ha fornito un’ottima prova. Il cantante era perfettamente a suo agio, anche grazie all’accompagnamento della chitarra. La sua voce e il suo graffio sono perfetti, in particolare nella parte finale. 8 e mezzo

X Factor 8, le pagelle del quarto live show

Madh: il ragazzo di Fedez, nelle ultime puntate, aveva fornito delle prove davvero convincenti, unendo un’ottima vocalità ad un’immagine solida. Anche questa sera non fa eccezioni: interpretando Same Love di Mackelmore, il ragazzo regala una performance emozionante. Il cantato è pulito, è chiaro e anche il rap è assolutamente positivo. La scenografia si adatta perfettamente allo spirito di Madh. 8/9

Spritz For Five: passo falso per i cinque di Morgan. Hanno interpretato Il gioco del cavallo, una canzone semi sconosciuta dal pubblico generalista, come direbbe Fedez. Il grosso problema è che i cinque hanno dovuto cantare separatamente, mettendo in mostra sbavature notevoli. Mancavano le armonie che, tanto, ci erano piaciute la scorsa settimana. Snaturati e non a loro agio. Al ballottaggio bene, ma forse era già tardi. 4

Vivian: la rapper di Victoria, uscita da un tunnel la scorsa settimana, si riprende con una versione tra lo swing e il rap, scritto da lei, di Like A Prayer di Madonna. Vocalmente Vivian si è comportata egregiamente, soprattutto nel rap, ma la scenografia era alquanto kitsch e lei continua ad avere poca energia e poco trasporto durante le sue esibizioni, e questo è un vero peccato. 6.5

X Factor 8, le pagelle del quarto live show

Lorenzo: il cantautore siciliano, dopo la scorsa settimana, dove non era stato eccelso, torna a splendere con un brano difficilissimo, ma nelle sue corde: Un Blasfemo di Fabrizio De Andrè. L’essenzialità della scenografia, per lui, è necessaria: Lorenzo comunica con la sua voce e la sua intensità. Pur essendo giovanissimo e lontano anagraficamente dal pezzo, ha saputo interpretarlo in maniera corretta ed emozionante. 9

Riccardo: il ragazzo di Fedez, entrato durante la seconda puntata grazie alla Enel Green Light, aveva il compito arduo di dover interpretare Perfect Day di Lou Reed. Vocalmente Riccardo resta uno dei migliori all’interno della competizione, preciso e dalla voce calda e particolare, ma, come anche hanno detto i giudici, sembra freddo sul palco, come se non si lasciasse andare. E in questo brano serviva lasciarsi andare… 6/7

Komminuet: il duo, che la scorsa puntata aveva fatto faville, questa settimana è un po’ vittima di un esperimento del giudice Morgan: Je t’aime moi non plus non è un brano da X Factor, soprattutto per un duo così moderno. I due ragazzi ce la mettono tutta, in particolare Francesca, che troviamo sempre intensa e perfettamente a suo agio in ogni pezzo. Più che il duo, era incomprensibile la scelta del brano. I due, comunque, si sono ripresi alla grande durante l’ultimo scontro. 7 +

X Factor 8, le pagelle del quarto live show

Ilaria: Dopo un’esibizione poco convincente, Ilaria torna alla grandissima, con l’interpretazione di un brano del Boss, Bruce Springsteen. Ilaria, sulle note di I’m On Fire, accompagnata da una scenografia minimal, esprime tutta se stessa, si apre, apre la sua bellissima voce. Ilaria, infatti, è una ragazza molto timida, è semplice, non ha bisogno di orpelli scenografici per comunicare. Speriamo si continui su questa strada. 9 +

Emma: Superarsi, per la mamma scozzese, che la scorsa settimana aveva ottenuto il massimo dei voti, sembrava impossibile. Emma, però, stupisce ancora e, con un brano emozionante di Billie Holliday, Strange Fruit, regala una performance da brividi, elegante, da artista navigata. Ancora una volta: Perfetta. 10

X Factor 8, le pagelle del quarto live show

Leiner: il ragazzo di Fedez, dopo aver ballato e cantato come nessuno la scorsa settimana, questa settimana è alle prese con un brano molto distante dal suo mondo, La Maggior Parte degli Artisti. Leiner, però, regala una performance sorprendente, ironica, da show man. Si muove sul palco come se lo facesse da molti anni, nonostante la giovane età. 8 e mezzo

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here