CONDIVIDI

Oramai siamo alla fine: X Factor 8 è giunto alla finale. Nella semifinale di ieri sera, dopo numerose puntate ed eliminazioni, abbiamo conosciuto i nomi dei finalisti: Lorenzo e Madh per la squadra di Fedez, Mario per la squadra di Mika ed Ilaria per la squadra di Victoria. I quattro si contenderanno, a suon di inediti, cover e duetti, la vittoria finale il prossimo giovedì al Mediolanum Forum di Assago.

Eliminati, nella puntata degli inediti, scritti dagli stessi concorrenti, Leiner, subito dopo la presentazione degli inediti, e, soprattutto, la super favorita Emma, una che da noi aveva avuto sempre il massimo dei voti per il suo talento. La mamma scozzese, finita in un ballottaggio assurdo con Ilaria, anche lei tra le migliori della serata, è stata vittima di strategie ed è stata eliminata in maniera secca, senza Tilt. Ospiti della serata sono stati i OneRepublic.

Ecco i voti di Blog di Cultura agli inediti e alle cover della semifinale:

Leiner: Il cantante ballerino di Fedez ha avuto l’occasione di cantare solo l’inedito durante la prima manche, dopo la quale è stato eliminato dal pubblico. L’inedito, Tutto Quello Che Ci Resta, però, era il più debole dei sei, soprattutto per la banalità del testo, inspiegabilmente in italiano, visto il percorso e l’indirizzo di Leiner. La melodia non è male e lui regala una performance buona, ma il problema sta proprio nella mediocrità della canzone in se. 5

Mario: Il cantante sardo arriva, in maniera inspiegabile, in finale. Nella prima manche propone All’Orizzonte, inedito già presentato ai casting. Già lì non aveva fatto impazzire, anche per un gusto di già sentito. Nella versione della Semifinale, con una base più ricca e un rap disastroso, perde anche quel po’ di intimismo che ai casting c’era. Nella seconda manche una brutta performance, senza molto senso e gusto, sulle note di Hey Ha degli Outkast. 5 + per l’inedito, 4 per la seconda manche

X Factor 8, le pagelle della Semifinale

Lorenzo: Il super favorito Fragola arriva alla puntata degli inediti come il più atteso, visto il grande successo che aveva riscosso il suo pezzo inedito alle auditions. Torna sul palco con la sua felpa blu e con lo stesso brano, The Reason Why. La canzone è molto carina, piacevole e orecchiabile, molto sulla scia delle band pop tutte al maschile, però l’esecuzione è stata meno d’impatto rispetto alle auditions. Nella seconda manche, con A-Punk dei Vampire Weekend, regala una bella prova, non però tra le sue migliori. 8/9 per l’inedito, 7 per la seconda manche.

X Factor 8, le pagelle della Semifinale

Madh: lo psichedelico Madh fa centro di nuovo. Prima coinvolge e stravolge qualsiasi regola dei talent italiani con il suo Sayonara, che potrebbe tranquillamente diventare un tormentone: fresca, originale, nuova! Nella seconda manche, con Flyover, ci porta in un’altra dimensione e lui, invece, si gode l’accesso in finale, ultra meritato. Perchè Madh spacca. 9 + per l’inedito e per la seconda manche.

X Factor 8, le pagelle della Semifinale

Ilaria: La ragazza di Victoria arriva, dopo l’assurdo ballottaggio, in finale. La ragazza, dopo le ultime settimane, da anatroccolo si è trasformato in un bellissimo cigno. La sua My Name è, secondo noi, l’inedito più bello: ti entra in testa, è fresco, ma allo stesso tempo maturo, è british ed elegante, è l’essenza di Ilaria. Poi incanta tutti con Nothing Compares 2 U, un vestito perfetto per lei. 9 e mezzo per l’inedito e per la seconda manche.

X Factor 8, le pagelle della Semifinale

Emma: Incredibilmente il percorso della mamma scozzese si ferma alla semifinale. Sarà difficile immaginare una finale senza di lei. La sua Daddy Blues ha un testo davvero profondo, forse sa di già sentito nella melodia, ma, come al solito, è Emma che rende tutto magico con il suo carisma, la sua voce, la sua anima. Con Love Is A Losing Game regala la performance più bella della serata. Emma è un’artista e la sua assenza dalla finale è davvero qualcosa di ingiusto. 9 all’inedito e 10 per la seconda manche.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here