CONDIVIDI

Vasco Rossi si racconta sulle pagine di Vanity Fair: a 62 anni è pronto per tornare in tour. Dal 25 giugno sarà sul palco per sette concerti, di cui 3 a Roma e ben 4 a Milano. “Quando ho iniziato era praticamente una follia. Negli stadi c’erano solo i grandi stranieri, noi italiani cantavamo nelle discoteche o alle feste di paese” ha detto.

Il rocker arriva da un lungo periodo di malattia e anche dalle nozze con Laura Schmidt. “L`ho fatto per metterla tranquilla. Ma la fede non la porto al dito, è colpa di una storia che mi raccontò mio padre: un tale si era strappato un dito saltando giù da un camion perché l`anello era rimasto impigliato da qualche parte“.

Nonostante il comportamento bizzarro, Vasco è sempre amatissimo: più di 3 milioni e 800 mila fan su Facebook e oltre 518 mila su Twitter. Ma il cantante confessa: “Fino a due o tre anni fa non mi ero mica accorto che sotto i video di YouTube c`erano i commenti. Ho letto degli insulti, mi chiamavano vecchio e mi auguravano di morire. Non c`ho dormito una notte, ma poi mi sono detto che ho fatto le mie esperienze, non me ne vanto, ma neanche me ne vergogno“.

Sempre ironico, sempre con qualcosa da raccontare: le sue canzoni hanno segnato tanti momenti indimenticabili. Vasco accetta le critiche, sembra fuori dal mondo ma non manca di dire la sua sull’Italia di questi giorni. Un vero artista che, anche se ‘vecchio’, sa ancora mettersi in gioco e cantare per emozionare e cambiare la situazione.

UN COMMENTO

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here