CONDIVIDI

L’attesa è quasi finita, tra quattro giorni arriverà nelle sale cinematografiche Unbroken il nuovo progetto di Angelina Jolie, che la vede vestire i panni da regista per la seconda volta. Il film, ambientato nel periodo della seconda guerra mondiale, narra le vicende dell’ eroe olimpico Louis Zamperini, sopravvissuto a seguito di un incidente aereo, 47 giorni su una zattera. Reso prigioniero e costretto a resistere all’interno di in un lager giapponese, Zamperini riuscì a tornare a casa dopo un lungo periodo.

Louis Zamperini si è spento il 2 Luglio del 2014 all’età di 97 anni.
Oggi vogliamo darvi 5 buoni motivi per cui crediamo valga la pena vedere questo film.

1. Angelina Jolie: regista per la seconda volta

Dopo averla vista dirigere il suo primo lavoro, Angelina Jolie riprova l’impresa da regista attraverso una storia bellica, che sembra già dal trailer promettere grandi emozioni. La Jolie ha preso molto a cuore il progetto del suo nuovo lavoro, dichiarando: “Mi sono bastate poche pagine del copione per sentire che questo era il film che volevo dirigere”. Un progetto molto particolare e curato nei minimi dettagli come spiega l’attrice, per essere sicuri di aver rispettato a pieno la vita di questo grande uomo.

2. Unbroken potrebbe essere la rivelazione dell’anno 2015

C’è chi già sostiene che il film potrebbe essere il nuovo “Colpa delle stelle“, che ricordiamo è stato uno dei film più emozionanti dell’anno appena trascorso. Le premesse sembrano esserci tutte in effetti, la storia si preannuncia ricca di pathos e di momenti intensi in cui la forza e l’animo umano sembrano avere la meglio sulla brutalità e l’orrore di un periodo, quello della guerra, in cui niente può essere dimenticato. Nel progetto sono inoltre coinvolti i fratelli Coen che sicuramente sanno come rendere memorabile una sceneggiatura.

3. La vita di Louis Zamperini

Spesso conosciamo veramente poco le personalità influenti che hanno contribuito a fare la storia con le loro gesta. Oggi Louis Zamperini viene ricordato per le imprese come eroe olimpico e eroe di guerra, ma sin dall’infanzia l’italo – americano trasferitosi sulla West Coast ha dovuto combattere contro il bullismo dei compagni di scuola. Questa pellicola ci da la possibilità di scoprire a fondo la vita di questo straordinario eroe, che sin dall’infanzia non si e’ mai arreso.

4. Unbroken è un messaggio di speranza

Una storia quella del protagonista che di fronte alle tante sfide della vita non si è mai arreso. Dalla pista di atletica, diventata il suo punto di partenza, alle storiche olimpiadi del 1936, sino alla sua esperienza come aviatore e alla sopravvivenza in mare, che lo hanno portato alla cattura da parte del nemico giapponese. Louis Zamperini si è sempre aggrappato alla vita e grazie alla sua fede ci insegnerà come ogni giorno è prezioso e va vissuto. Nulla va sprecato, la vita è un dono nel bene e nel male.

5. I due protagonisti

Già dalle prima immagini i due protagonisti, interpretati da Jack O’ Connel (Louis Zamperini) e dalla rockstar nipponica Miyavi (Watanabe), sembrano incarnare perfettamente il reale rapporto conflittuale venutosi a creare tra i due. Il giovane Zamperini appare perfetto, sia dal punto di vista fisico che da quello espressivo, altrettanto si può dire per lo spietato ufficiale nipponico. Il rapporto forse più significativo di tutto il film, che metterà in luce la parabola di vita più difficile del nostro giovane protagonista.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here