CONDIVIDI

Stare in mezzo al traffico stressa e le dimostrazioni sono diverse: molte persone, anche solo al pensiero di dover montare nella propria auto e guidare incolonnati nel traffico, si stressano. Il problema principale, il fattore scatenante della rabbia e dell’aggressività di solito è rappresentato dall’idea che il traffico possa bloccare o ritardare i propri piani, ma non solo.

 

Stare in mezzo al traffico stressa: ecco alcune considerazioni e consigli a riguardo

 

 

Stare in mezzo al traffico stressa e a sostenere ciò sono proprio gli psicologi e gli studiosi. Diversi studi infatti sono stati realizzati a riguardo ed è stato dimostrato che bastano a volte anche meno di dieci minuti per innervosirsi. Tutto ciò fa scatenare reazioni aggressive verso gli altri, che in realtà possono diventare un modo per difendersi, ma non solo. Un’altra reazione può essere anche quella di chiudersi in se stessi.

In più molte persone percepiscono il traffico come una sorta di violazione del proprio spazio. Questo può generare rabbia, anche se le reazioni più aggressive possono esserci quando si inizia a pensare che si sta facendo tardi e si devono ritardare i propri piani, per colpa del traffico. Queste però non sono le uniche considerazioni da poter fare.

 

I consigli

 

Tra i consigli per evitare di stressarsi quando si è in mezzo al traffico, vi è quello di cercare di non rispondere alle aggressioni altrui, ma non solo. L’ideale sarebbe mettere una musica rilassante in auto, cercare di controllare prima la strada per evitare di finire in ingorghi inaspettati e in più ci sono anche persone che scelgono di fare meditazione, prima di incolonnarsi nel traffico. Insomma, anche se non sempre è semplice non stressarsi per via del traffico, ci sono alcuni metodi per cercare di evitare lo stress. Oltre a questo, meglio sempre evitare litigi il più possibile.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here