CONDIVIDI

Quentin Tarantino lascerà le scene e andrà in pensione? In un incontro organizzato a Santa Monica in occasione dell’American Film Market il regista ha dichiarato: “Non credo si debba stare sul palcoscenico finché il pubblico ti prega di scendere. Mi piace l’idea di lasciarli desiderare ancora qualcosa. La regia è un gioco per gente giovane e mi piace l’idea che ci sia una sorta di cordone ombelicale tra il mio primo e ultimo film. Vorrei lasciare una filmografia di dieci titoli, non è impresso nella pietra ma è il mio programma. Se arrivo al decimo film, faccio un buon lavoro e non incasino tutto mi sembra un buon modo per finire la carriera. Certo se poi dovessi incappare in una bella storia non è che rinuncerei perché ho detto che avrei smesso a dieci”.

Un addio al cinema pensato e meditato, ma soltanto dopo il decimo film.
Intanto, il registra di ‘Pulp Fiction‘, ‘Kill Bill‘ e ‘Bastardi senza gloria‘, sta preparando la sua prossima pellicola,’The Hateful Eight‘, un western ambientato nell’America post guerra civile, con Channing Tatum, Samuel L. Jackson, Kurt Russell, Tim Roth, Bruce Dern, Amber Tamblyn, Michael Madsen.

Tarantino potrebbe dedicarsi in futuro al teatro e alla scrittura, ma finora restano tutte eventualità, che sono il tempo potrà smentire o confermare.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here