CONDIVIDI
Bonolis social smartphone

Emergono alcuni interessanti dettagli da una recente intervista rilasciata da Paolo Bonolis al Corriere della Sera.

Paolo Bonolis, nel corso dell’intervista ha parlato del suo odio nei confronti del mondo social che considera un errore della modernità, una realtà inutile con la quale non vuole confondersi.

“Sono un animale analogico in un mondo digitale. Io sono cresciuto in un’epoca che si avvitava sull’ideologia, questa è un epoca che si avvita sulla tecnologia: non c’è niente di male, a meno che la tecnologia non diventi ideologia, che è quello che sta succedendo” dice Bonolis.

Addirittura il mattatore televisivo ha affermato di non possedere nemmeno uno smartphone, tanto scarso è il suo interesse nei confronti di questa realtà: “Un cellulare serve per telefonare e mandare sms. A che altro serve?”. Commenta.

Il suo approccio però, appare opposto a quello della moglie, più dedita e a dir poco ossessionata dai social network che le hanno dato una nuova notorietà, tra commenti, foto e discussioni. “In passato le ho detto di lasciare stare, ora non lo faccio più, al limite le dico di non postare cose che riguardano me”.

La cosa a quanto pare non piace troppo a Paolo, anzi lo infastidisce.

La moglie, non disdegna polemiche e discussioni online. E non manca mai di aggiornare i suoi followers sulla vita privata.

Di recente abbiamo riportato una sua lunga intervista dove, ancora una volta, la donna ha dimostrato le enormi differenze con il marito.

“A differenza di mia moglie non getto questi palamiti come ami, non mi interessa tirare su pesci che non hanno sapore. Lei invece fondamentalmente si diverte: provoca e trova un sacco di gente che abbaia alla Luna”. Spiega Bonolis: “Quando nasce la polemica ti devi anche chiedere da dove arriva: ognuno dice ciò che può”.

Un atteggiamento interessante, che sfida la modernità, ma protegge Bonolis da quell’universo di opinionisti che è diventato il web.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here