CONDIVIDI

Almeno per il comparto attoriale, si confermano tutti i pronostici della vigilia: Patricia Arquette ha vinto il suo primo Oscar come Miglior Attrice Non Protagonista.
La sua vittoria culmina un percorso lavorativo e artistico durato per ben 12 anni, lastricato di dubbi ed incertezze per quest’opera, Boyhood, così sperimentale.

L’Academy, quindi, dà seguito alla vittoria ottenuta più di un mese fa ai Golden Globe. D’altra parte la sua vittoria era tra quelle che già certe ancor prima della vigilia. La busta d’oro è stata aperta dal futuro Joker, Jared Leto. Salita sul palco, l’attrice, visibilmente emozionata, ha voluto ringraziare il regista, Richard Linklater.

Patricia Arquette è nota soprattutto sul piccolo schermo, grazie al ruolo di Allison in Medium, con l’interpetazione di Olivia, in Boyhood, realizza una performance agli antipodi delle sue tipiche modalità recitative. In boyhood interpreta una madre dotata di una forza prorompente che ha saputo affrontare da sola, ed a testa alta, tutti i drammi che l’hanno coinvolta, proteggendo i suoi figli.
Se Boyhood questa sera vincerà l’Oscar come Miglior Film, il merito è anche il suo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque − quattro =