CONDIVIDI

Veera Kinnunen e il calciatore argentino Dani Osvaldo, coppia nella trasmissione di Milly Carlucci, oggi stanno insieme.

La svedese però stava precedentemente con Stefano Oradei, che si era mostrato geloso fin dalle prime puntate.

Geloso a ragione a quanto pare, dal momento che, nel giro di una stagione, la relazione tra i due è finita.

Nel particolare quella gelosia era sfociata in un brutto episodio che vedeva Oradei are una scenata in mezzo alla strada, un momento molto violento dove ha addirittura strattonato la ex compagna.

Milly Carlucci, nel corso della semifinale, aveva costretto Stefano Oradei a scusarsi con Veera Kinnunen.

La Carlucci aveva usato parole molto forti con Oradei, ribadendo la gravità del suo gesto documentato dalle fotografie.

Il tuo momento di fragilità è cominciato da subito, dall’inizio dell’anno e questo non è accettabile. Il tuo comportamento è durato settimane e settimane. A 35 anni queste fragilità si devono saper gestire. Specie nell’ambiente dello spettacolo. Lei è una professionista e una ragazza che abbiamo visto crescere e non le si può imputare niente. Devi crescere Stefano“.

Ancora una volta il web si è voluto fare gli affari degli altri e molti, sul profilo di Oradei, hanno inveito contro la Carlucci.

Proprio per questo Milly ha replicato, azzittendo i soliti agitatori e spiegando:

Io non mi occupo della vita privata dei nostri ballerini. Io mi occupo di stigmatizzare che un qualunque tipo di dissidio non si risolva mai venendo alle mani, soprattutto se queste cose riguardano una donna. Qualunque sia il comportamento di una donna in una coppia il modo per risolvere non è mai a ceffoni. E poi stigmatizzavo un comportamento che metteva in difficoltà la produzione. Non ero riuscita a portare la pace nella nostra famiglia di Ballando, allora ho dovuto ricorrere all’esternazione pubblica. Come con i figli, talvolta servono shock importanti. Al figlio si fa l’urlaccio, in questo caso l’ho detto in televisione. E questo è servito per resettare la situazione e per far capire che stavamo facendo un programma televisivo, non altro“.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here