CONDIVIDI

Era il 2003 quando usciva al cinema “Love Actually – L’amore davvero“, film diretto da Richard Curtis e destinato ad essere inserito in ogni lista dedicata alle commedie natalizie.
La pellicola presentava l’intrecciarsi di varie storie in una Londra natalizia. Tra queste,primeggiava quella tra Karen (Emma Thompson) e Harry (Alan Rickman), marito e moglie: una relazione messa a dura prova dalla giovane e seducente assistente di lui, alla quale Harry regala una collana come regalo di Natale.

'Love Actually' e il finale svelato

Dopo essere stato scoperto dalla moglie, il film non ci mostra in maniera esplicita cosa ne sarà della loro storia: infatti, in una delle sequenze finali i due compaiono ancora assieme all’aeroporto.
Ma quel sorriso che si scambiano non ha mai mostrato fino in fondo la verità: i due tenteranno di ricostruire il loro matrimonio o stanno semplicemente mantenendo un rapporto rispettoso?
Altri indizi ambigui sono la sciarpa di lei, un po’ da “signora”, che fa pensare che i due siano ancora sposati, mentre gli orecchini sfavillanti potrebbero portare a pensare ad una immediata separazione.

Dopo ben 12 anni è stata la sceneggiatrice e compagna del regista Richard Curtis, Emma Freud, a rivelare su Twitter cosa succede realmente alla coppia. Sembra che i due siano destinati restare assieme, nonostante la loro vita non sia più felice come una volta.

'Love Actually' e il finale svelato

Assieme a questa rivelazione, Emma ha riportato altre curiosità, messe in evidenza dall’hashtag #loveactually: sia sua madre che suo figlio hanno preso parte al film (rispettivamente, nei ruoli della governante che accoglie Hugh Grant, nel ruolo del Primo Ministro al 10 di Downing Street e della seconda aragosta nella recita scolastica); inoltre, Emma rivela di aver scritto le battute che una giovane January Jones (meglio conosciuta come Betty di Mad Men) recitava in Love Actually.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here