CONDIVIDI

Lo stile d’arredamento marino prende questo nome perché è particolarmente adatto per le case di mare. A comporlo infatti e ad arricchirlo ci sono soprammobili come conchiglie, coralli di porcellana, ma non solo. Si tratta di uno stile molto caratteristico anche per le tonalità chiare dei mobili, nonché per la sua semplicità.

 

Lo stile d’arredamento marino: che cos’è

 

Lo stile d’arredamento marino è molto semplice da seguire ed è perfetto per rendere gli interni di una casa di mare molto speciali. Se la semplicità è la sua parola d’ordine, questo però non significa che non sia composto da oggetti particolari. Prima di tutto, i soprammobili che di solito si scelgono per seguirlo richiamano il mare. Tra questi, conchiglie oppure candele a forma di faro, ma anche piatti da ornamento con disegni di pesci o di onde. Per quanto riguarda i mobili invece, di solito questi sono bianchi, anche se alcuni optano per un’alternanza tra chiaro e celestino. Quest’ultimo infatti potrebbe richiamare il blu del mare. Lo stile in questione però ha anche tante altre caratteristiche.

 

Lo stile d’arredamento marino e le altre caratteristiche

 

Perfetto per dare più luce alla stanza, questo stile può anche vedere la presenza di oggetti molto originali. Tra questi, la rete da pesca, che potrebbe essere sistemata in angoli della camera per richiamare il tema marino. In più, ci possono essere anche specchi decorati o vasi, ma soprattutto anfore. Queste infatti potrebbero richiamare il mare, ricordando i tesori che spesso si trovano sott’acqua. In alternativa può essere perfetto abbinare con questo stile dei mobili dalla struttura semplice, con forme rettangoli o anche quadrate. Tale tipo di arredo infatti non richiede alcun tipo di eleganza eccessiva e nemmeno forme troppo originali. Semplice da seguire, è perfetto anche da realizzare nelle case di città, se si è amanti del mare e delle sue meraviglie.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here