CONDIVIDI

L’effetto Coronavirus si sta diffondendo sempre di più e a quanto pare sta colpendo molte persone. Si tratta di una reazione alla situazione provocata dalla pandemia. Questo modo di reagire però la maggior parte delle volte crea, nei soggetti meno forti dal punto di vista psicologico, delle reazioni pesanti. Tra queste possono esserci ansia, depressione, ma non solo. La causa è da ricondurre al lockdown, ma anche all’attuale crisi economica.

 

L’effetto Coronavirus: di che cosa si tratta

 

L’effetto Coronavirus viene chiamato così perché causato dalla situazione Covid e a quanto pare sono tante le persone affette. I “sintomi” sono ansia, depressione, ma anche tanta violenta. A seconda dei soggetti infatti, gli individui reagiscono in modo diverso alla situazione attuale. Per questo, se alcuni decidono di rinchiudersi in se stessi, altri invece aggrediscono. Certamente, si deve subito sottolineare che la rabbia eccessiva o anche azioni criminali, non sono da attribuire alla pandemia. Il fatto di comportarsi in modo illegale infatti non può certamente essere giustificato con il problema del Coronavirus. Piuttosto, quello che alcuni esperti sostengono è che alcuni individui diventano verbalmente aggressivi. In alcuni casi, anche violenti, giungendo a liti forti e cacciandosi nei guai. La rabbia può essere dovuta al fatto di dover vivere perennemente con delle restrizioni, come lockdown o misure di sicurezza. Questo però non è tutto.

 

Altre reazioni

 

È la mente quindi quella ad essere colpita, se si parla di “effetto Covid”, altro modo per indicare la serie di reazioni indicate. Oltre a queste ultime, ci sono anche una certa malinconia, dovuta all’incertezza del futuro, ma non solo. In alcuni casi ci sono persone che reagiscono con indifferenza. Questo le porta poi ad abbandonare alcuni interessi, come hobby e passioni e la cosa a lungo andare può anche provocare depressione. Insomma, purtroppo la situazione attuale non è semplice, anche se non mancano ovviamente reazioni contrarie. Ci sono infatti individui che si sono rimboccati le maniche e che hanno deciso di reagire lottando.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here