CONDIVIDI
piante molecole germogli

Una notizia che ha dell’incredibile quella uscita sui giornali scientifici, una news che potrebbe costringerci a riscrivere tutto ciò che sappiamo e pensiamo di sapere riguardo al mondo delle piante e alla loro intelligenza.

Nello stesso modo in cui accade tra la madre e il feto, pare che le piante comunichino con i proprio germogli attraverso un linguaggio molecolare. Questo tipo di comunicazione si basa su un ormone chiamato auxina.

La ricerca, pubblicata sulla rivista Nature Plants, porta la provo di ciò che gli studiosi botanici sospettavano da tempo.

“abbiamo dimostrato che è l’auxina della pianta madre a regolare le fasi iniziali dello sviluppo dei germogli”, spiegano gli studiosi. Questo processo favorisce lo sviluppo della pianta e ne regola la crescita.

E’ stato dimostrato come il tessuto della pianta madre che circonda il germoglio, inizi a produrre una quantità maggiore di auxina fin dalle primissime fasi di sviluppo. L’assenza di questo particolare ormone inoltre ha come effetto lo sviluppo erroneo o mancato del germoglio.

Quello scoperto non è inoltre l’unico messaggio molecolare che la pianta invia al suo germoglio, esistono infatti altri segnali indipendenti lanciati dalla pianta. La scoperta di questa meccanica fa luce su alcuni processi naturali e sullo studio sempre più complesso e avvincente sull’effettiva natura di ciò che chiamiamo vita.

I ricercatori hanno spiegato poi come, anche in assenza di auxina, il germoglio “cresce in maniera anomala, ma riesce comunque a svilupparsi in qualche modo. Ciò significa che deve esserci un altro segnale indipendente”.

Una rivelazione estremamente affascinante che delinea un nuovo quadro sulla nostra conoscenza delle piante e sulle loro capacità di sviluppo, sopravvivenza, e di compiere azioni calcolate ad hoc per ottenere un risultato. La ricerca farà molto parlare e promette di aprire la strada a nuove scoperte che potrebbero rivelarsi ancora più affascinanti e dai risvolti imprevedibili.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here