CONDIVIDI
credit by cinefilos.it

Tre anni dopo il successo di “Viva la libertà”, il film drammatico del 2013 con Toni Servillo nel doppio ruolo di due gemelli dalle opposte personalità, il regista Roberto Andò torna con “Le confessioni”, al cinema dal 21 aprile. Protagonista di questo thriller-drammatico ancora una volta Toni Servillo, qui nei panni di un monaco certosino che si ritrova protagonista di una misteriosa vicenda che coinvolge i potenti della terra.
“Le confessioni” è un film che parla di politica, di finanza e di banchieri, evoca le brutture del potere e degli intrighi da palazzo, ponendosi domande sulla questione etica che permea l’agire in questo mondo.

In una lussuosa spa che si affaccia nel Mar Baltico, sta per riunirsi il G8 dei cosiddetti “grandi della terra” che dovranno discutere l’adozione di una manovra finanziaria dalle importanti conseguenze internazionali. Oltre i ministri dell’economia, il direttore del Fondo monetario internazionale Daniel Roché (Daniel Auteuil) ha invitato anche una celebre scrittrice, una rock star e un monaco italiano, Roberto Salus (Toni Servillo).

Ma un misterioso fatto sconvolgerà la quiete del summit: in preda ad un’inattesa crisi personale, il leader del Fmi chiede al monaco Salus di ascoltare la sua confessione e subito dopo viene trovato morto. In un clima di sconvolgimento, paura e mistero, le certezze dei potenti della terra cominciano a vacillare, si cerca di capire se quella morte sia un suicidio o un omicidio e si fa spazio l’idea che a legare tutti i personaggi e tenere in piedi l’intreccio sia un segreto, ciò che forse è stato confessato al monaco ma che nessuno dovrebbe sapere. I dubbi aumentano in un susseguirsi di dialoghi serrati e verità inafferrabili, con al centro la misteriosa figura del certosino Roberto Salus, custode inamovibile del segreto della confessione.

“Le confessioni” ha tutti i numeri per essere l’ennesimo tassello positivo di una carriera ricercatissima come quella di Servillo, che ancora una volta ci offre una performance di alto livello che diviene motore trainante dell’intera pellicola.
Accanto a Toni Servillo, un cast internazionale composto da Daniel Auteuil, Connie Nielsen, Pierfrancesco Favino, Lambert Wilson, Marie-Josée Croze e Richard Sammel.
Di seguito il trailer de “Le confessioni”.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here