CONDIVIDI

Oggi è la notte di San Silvestro, cioè il 31 Dicembre, quindi è l’ultimo giorno di questo 2014 che ci ha dato tanto, sia in positivo ma anche in negativo. Abbiamo potuto ammirare grandi film, ascoltare tanta buona musica e ammirare spettacoli televisivi di qualità, come le due serate in compagnia di Roberto Benigni o l’X Factor targato Sky, ma abbiamo visto anche tanto orrore nelle nostre piccole tv.

L’ultimo giorno dell’anno è anche un giorno per sperare in qualcosa di nuovo, per augurare un 2015 all’insegna della qualità e del buon gusto e, perché no, per desiderare di non vedere più certe cose in tv. Noi di Blog di Cultura ne abbiamo scelte 5.

Non vogliamo vedere preti o suore creare scalpore e vincere un talent show

Senza alcun dubbio uno dei personaggi più discussi dell’anno è stata Suor Cristina, la suora che ha partecipato a The Voice, creando scalpore e l’amore del popolo italiano. La furbissima suora ha basato tutto su frasi fatte e sul pietismo italiano, e non su un talento percepibile, per sbaragliare la concorrenza e trionfare a discapito di talenti veri e, non contenta, di celebrare la sua vittoria con un Padre Nostro in Tv. Il resto è storia: dalla cover di Like A Virgin alla voglia di partecipare a Sanremo. Speriamo che, visto il fortunato ma triste esperimento della giovane sorella, i nostri occhi e le nostre orecchie non debbano sopportare preti e suore strimpellare in nuovi talent show.

Non vogliamo veder speculare su casi di cronaca nera per il puro gusto di fare audience

Le 5 Cose che non vorremo vedere nel 2015 in Tv

Il popolo italiano è un popolo curioso e la curiosità non si ferma nemmeno davanti alle tragedie. Ne sanno qualcosa gli ideatori di Chi L’Ha Visto e Quarto Grado, che, con l’arrivo di nuovi delitti, aumentano la programmazione, tentando di rosicchiare sempre più ascolti. Ne sa tanto Barbara D’Urso che recentemente con la sua inviata Alessandra Borgia è stata smascherata da Striscia La Notizia per aver inscenato un’intervista riguardante il caso del piccolo Loris.
Vedere sciacalli mangiare sopra il piatto della tragedia è davvero disgustoso.

Non vogliamo rivedere Morgan dire che la tv fa schifo e che lascia X Factor a settimane alterne

Le 5 Cose che non vorremo vedere nel 2015 in Tv

Tormentoni televisivi degli ultimi mesi sono state le sfuriate di Morgan, l’ex leader dei Blu Vertigo e giudice pluri-vincitore di X Factor, che, visto lo scarso successo della sua categoria, dovuto per lo più alle sue pessime scelte, ha spesso offeso il pubblico italiano di essere ignorante, ha definito spazzatura la tv e ha più volte detto di abbandonare la trasmissione che lo ha reso celebre, tornando però la settimana successiva. Crediamo che se il sig. Castoldi sia l’artista anticonformista e intellettuale che ritiene di essere dovrebbe, per coerenza, abbandonare la trasmissione. Ma, forse, il denaro e la fama non disgustano nessuno, nemmeno lui…

Non vogliamo vedere fiction improponibili come Romeo E Giulietta

Le 5 Cose che non vorremo vedere nel 2015 in Tv

Qualcosa che ha sconvolto il pubblico italiano per la mediocrità e la scarsa qualità con cui il prodotto è stato realizzato, dopo soprattutto una pomposa promozione, è stato il Romeo E Giulietta propinato ad inizio dicembre da Canale 5. Crediamo che Shakespeare sia morto nuovamente dopo aver visto un rifacimento profondamente incolore e brutto. Speriamo che, se dovessero decidere di rimaneggiare classici storici, abbiano il buon gusto di non distruggerlo.

Non vogliamo vedere le solite facce e i soliti programmi

La tv italiana è da tempo che è in piena crisi creativa. E’ da anni che vediamo poche novità, pochi volti nuovi, poca sperimentazione. Oramai vi è la sfida tra i vari format per vedere chi ha il numero più elevato al suo fianco. La gente è stufa di vedere le solite cose. Speriamo che il 2015 sia un anno ricco di novità interessanti e di svolta per la nostra tv.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here