CONDIVIDI

Ovviamente nelle classifiche stilate da Blog di Cultura non poteva mancare l’eterno ragazzo di Monghidoro, Gianni Morandi, cantante, attore, conduttore, è fra gli artisti italiani che ha venduto più dischi. Il debutto discografico di Morandi, classe 1944, è nel 1962 con la RCA Italia, con il brano Andavo a cento all’ora, e vista la sua carriera e la sua passione per il podismo è certo che non abbia mai smesso di dare il massimo.
Proprio qualche giorno fa sulla sua pagina Facebook, ha scritto un post per condividere con i suoi fan i chilometri corsi in 18 anni di passione per il podismo: “Nel mio diario ho tenuto il conto quotidianamente, dei chilometri che ho corso da quando, circa 18 anni fa, ho cominciato ad appassionarmi al podismo e a correre regolarmente. Ho superato proprio in questi giorni, 30mila chilometri”.

Non è impresa semplice scegliere quali siano i brani più belli di Morandi, soprattutto considerando che ha scritto e interpretato oltre 500 canzoni. Noi vogliamo provarci lo stesso e ci scuserete se per sceglierne solo dieci lasceremo da parte tantissimi capolavori.

10 – VITA, 1988

Una delle due tante collaborazioni fra Lucio Dalla e Gianni Morandi, fra i due cantanti oltre ad una forte intesa artistica c’è una grande amicizia e Vita fu davvero un capolavoro ed è impresso nella memoria di tutti il refrain “anche gli angeli capita a volte sai si sporcano”.

9 – IN GINOCCHIO DA TE, 1964

In ginocchio da te era la colonna sonora del film omonimo (uno dei famosi musicarelli, film girati e montati in pochissimo tempo a ridosso del successo dei 45 giri) in cui Gianni è anche interprete del personaggio protagonista e dove nacque l’amore con Laura Efrikian, che diventò sua moglie due anni dopo e da cui ebbe i suoi primi due figli Marianna e Marco. Vinse il Cantagiro con questa canzone e stabilì il record di permanenza in classifica, ben 17 settimane.

8 – OCCHI DI RAGAZZA, 1970

Il brano, con musica di Lucio Dalla e testo di Baldazzi e Bardotti, inizialmente era stato pensato per Ron ma la giuria del Festival di Sanremo lo bocciò, così fu affidato a Gianni che ne fece un vero e proprio successo. Fu inciso da Dalla, da Ron e da Morandi, ma questo brano decretò ufficialmente l’amore delle fan per il ragazzo di Monghidoro.

7 – C’ERA UN RAGAZZO CHE COME ME AMAVA I BEATLES E I ROLLING STONES, 1966

Brano storico e che rischiò di rovinare la carriera di Gianni Morandi. La casa discografica era preoccupata che Morandi avrebbe perso i suoi fan passando da canzoni più tradizionali e melodiche come La fisarmonica e Non son degno di te a questo brano che abbracciava il movimento beat e diceva “qualcosa di protesta”. La canzone era contro la guerra e Gianni, all’epoca 22enne, non si preoccupò della possibilità di un flop, ma preferì usare il suo successo per parlare ai giovani come lui, inciampò anche la censura televisiva per la frase “mi han detto va nel Vietnam e spara ai Vietcong”, pubblicato nel 1966 raggiunse la prima posizione per due settimane nel 1967.

6 – LA FISARMONICA, 1966

Anche questo pezzo fu un successo in termini di copie vendute, fece parte della colonna sonora del film In ginoccchio da te, è fra le canzoni più commoventi del cantante bolognese.

5 – SCENDE LA PIOGGIA, 1968

L’originale era Elenore un brano del gruppo pop folk statunitense The Turtles, Gianni grazie alla traduzione di Franco Migliacci ne fece una versione italiana, ed è inutile dirlo fu un grandissimo successo.

4 – UNO SU MILLE, 1985

Questo è il brano che rilanciò il cantante bolognese dopo alcuni anni di “silenzio”, racconta la voglia di non arrendersi, e la forza di andare avanti nonostante tutto, nonostante sia “dura” la salita. Nel 2007 è stata la sigla del programma Amici di Maria De Filippi.

3 – NON SON DEGNO DI TE, 1966

http://www.youtube.com/watch?v=D-IhC36MB-o

Un altro musicarello insieme a Laura Efrikian, la canzone restò prima in classifica per otto settimane, Morandi era all’apice del successo. L’inizio del brano è ancora oggi il modo migliore per chiedere scusa al proprio amore “Non son degno di te, non ti merito più, ma al mondo no, non esiste nessuno che non ha sbagliato una volta!”.

2 – UN MONDO D’AMORE, 1967

Le regole dettate da Morandi in questa canzone sono passate alla storia come i comandamenti dell’amore, ma anche della fratellanza e della convivenza in società, rispecchia il periodo storico e sociale degli anni sessanta. “Uno non tradirli mai, han fede in te. Due non li deludere, credono in te. Tre non farli piangere, vivono in te. Quattro non li abbandonare, ti mancheranno”.

1 – FATTI MANDARE DALLA MAMMA

Al primo posto abbiamo messo la canzone che decretò il successo di Gianni Morandi, non solo come cantante ma anche come personaggio di costume, che insieme a Rita Pavone avrebbe dato voce ai giovani di allora. Nonostante il successo del brano, nessuno si immaginava che sarebbe diventata un vero cult per quattro generazioni, ad ogni concerto di Gianni, la prima canzone che gli viene richiesta dalle nonne, dalle mamme, dalle ragazze e dalle bambine è Fatti mandare dalla mamma.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here