CONDIVIDI
halloween 2018

Anche quest’anno Halloween invaderà le strade d’Italia, riportando in verità una tradizione nostrana che si modifica in salsa USA.

Halloween infatti non è come molti pensano una tradizione americana, ma ha origine in europa e delle versioni differenti della festività si celebravano già al tempo dei romani e in tempi molto più antichi. La data del 31 ottobre si riveste infatti di magia in moltissime tradizioni. La notte di Halloween è considerata un momento all’interno del quale le anime dei defunti e degli spiriti si aggirano per la terra in una sorta di tempo fuori dal tempo. Nasce così la necessità di mascherarsi per confondersi in mezzo a loro o, in certe altre interpretazioni addirittura per permettere loro di vivere quella notte attraverso gli uomini mascherati da streghe e da spettri.

Collegata direttamente alla festa di Ognissanti, la notte di Halloween è così una tradizione recuperata dal lontano passato, dai miti dei druidi e dalle credenze degli antichi romani, derivata a loro volta da tradizioni ataviche e perdute.

Purtroppo però negli ultimi anni, la festività è stata teatro di comportamenti vicini al vandalismo, oltre che di atti legati al satanismo e alle messe nere che hanno trasformato la festività in qualcosa di più inquietante e spiacevole.

Quella di Halloween rimane però una festività nostrana, non deve quindi essere vista in alcun modo come una celebrazione presa in prestito. Come ogni anno quindi tutto il paese sarà travolto da feste e serate brave in discoteca a in giro per i bar. Il tutto prima dell’importante festività dei santi e quella successiva dei morti, feste che tutte insieme vanno a creare una struttura vicina al paganesimo antico e che avvicina moltissimo le varie culture, da quella USA, a quella celtica, passando per il Messico e i numerosi altri paesi dove tra 31, 1 e 2 si festeggiano ricorrenze legate ai morti e agli antenati.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciannove + due =