CONDIVIDI

Nadia Toffa ha combattuto per due anni con un grave tumore che l’ha portata alla morte dopo una lunghissima lotta.

Nadia non ha mai perso il sorriso e ha affrontato la malattia con coraggio.

Il percorso della “Iena” è stato molto difficile, specialmente quando, nel 2018, la Toffa ha scoperto la presenza della malattia che pensava di avere sconfitta.

Il cancro infatti, era apparentemente regredito per poi tornare, questa volta in una forma molto più aggressiva.

Nadia non si è data per vinta e ha continuato a lottare strenuamente contro una malattia terribile come quella del cancro.

A parlare nella giornata di oggi Stefania Gori, presidente degli oncologi dell’Aiom (Associazione italiana di oncologia medica), che spiega:

“Nadia Toffa ha avuto un tipo di tumore per il quale la ricerca sta lavorando molto a livello internazionale, ma anche in Italia”

“Il messaggio più forte che è arrivato da Nadia Toffa è che non si è nascosta dietro la malattia, ha vissuto e convissuto con essa – spiega invece Fabrizio Nicolis, il presidente della Fondaziona Aiom -. È stata una Iena fino in fondo, la stessa determinazione che aveva nella sua professione l’ha avuta per combattere la malattia”.

“Lei diceva spesso che voleva guardare la malattia negli occhi. E lo ha fatto. Ha avuto sempre un atteggiamento molto positivo e tale da aiutare e spronare i pazienti che si trovano a vivere la sua stessa esperienza”.

Un tumore relativamente nuovo per la medicina e molto difficile da curare quello che Nadia ha affrontato con coraggio.

La perdita della Toffa è stata una notizia difficile da digerire per i colleghi e tutti coloro che avevano conosciuto la Toffa con la sua grinta e la sua voglia di vivere.

Sono sempre di più le persone, famose o meno, che si stringono intorno alla famiglia e agli amici della Toffa in questi giorni difficili.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here