CONDIVIDI

Alla cerimonia di apertura mancherà uno degli artisti che hanno inciso l’inno dei Mondiali 2014; “We are one (Ole Ola)” si tratta di Jennifer Lopez che per “problemi di produzione” non meglio giustificati non potrà esibirsi prima della partita di apertura Brasile – Croazia.

A meno di tre giorni dalla cerimonia è un duro colpo per la FIFA; la canzone scelta per i Mondiali del Brasile infatti non convince appieno il Paese ospitante che lo ritiene troppo “americano” essendo cantato quasi completamente in inglese (solo la parte finale è in portoghese) e con un sound lontano dai ritmi brasiliani.

Il 12 giugno quindi si esibiranno sul brano solo il rapper Pitbull e la brasiliana Claudia Leitte ma è lecito pensare che, malgrado saranno accompagnati da circa seicento artisti tra ginnasti e ballerini, si tratterà di una performance sottotono e senza twerking.

Alla cerimonia d’apertura, che si preannunciava ricca di stelle data anche la presenza di Shakira con la sua “La La La”, mancherà quindi una tra le più attese. Si spera in una chiusura dei Mondiali 2014, non solo vittoriosa per l’Italia, ma anche con un spettacolo degno di chiamarsi tale con il trio di artisti annunciati dalla FIFA Avicii, Santana e Wyclef Jean.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here