CONDIVIDI

Il Globe Theatre è ormai una tappa fissa per l’estate dei romani amanti della cultura e, in particolare, del teatro. Nella giornata di ieri, alla presenza del presidente della fondazione Toti proprietaria dell’impianto Claudio Toti e del sindaco Ignazio Marino, il direttore artistico Gigi Proietti ha presentato la stagione estiva 2014. Una stagione all’insegna della sobrietà visti gli ampi tagli, ma che si preannuncia ricchissima di avvenimenti visto che cade nel 450 anniversario della nascita di William Shakespeare. La manifestazione è dedicata al compianto Riccardo Cavallo, autore de “Sogno di una notte di mezza estate” che per l’ottavo anno consecutivo è in programmazione. Le altre opere sono il “Romeo e Giulietta” dello stesso Proietti e i nuovi allestimenti di “Molto rumore per nulla” di Loredana Scaramella e Mauro Santopietro e il “Pene d’amor perdute” di Alvaro Piccardi.

Il direttore artistico Gigi Proietti si è intrattenuto con i giornalisti subito dopo la presentazione rilasciando alcune dichiarazioni a tutto campo: teatro, il nuovo film di Natale con Neri Parenti e la clamorosa eliminazione della nazionale di calcio. Ecco il video delle sue parole:

Il maestro Gigi Proietti ha poi rivolto i propri saluti a Blogdicultura.it:

Avvicinato in un secondo momento nella zona buffet a proposito del suo doppiaggio del personaggio di Gandalf nella trilogia de Lo Hobbit di Peter Jackson Gigi Proietti ha dichiarato: “Non è stato un compito particolarmente difficile sostituire Gianni Musy, non sono io che mi sono proposto perché non mi interessano i blockbuster. La Warner mi ha cercato insistendo molto e alla fine ho accettato. Il mio Gandalf un po’ romano? Sono un maestro di dizione e credo di aver svolto un buon lavoro ricevendo anche diversi complimenti, a dicembre uscirà l’ultim di questa trilogia e vedremo che ne pensano i fans e la critica”.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here