CONDIVIDI

Dopo il corso di sopravvivenza, organizzato da una scuola norvegese, ispirato alle arti “vichinghe” dei bruti oltre la Barriera, arriva il corso di storia medievale basato sulle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.

Il professor Robert Rouse terrà l’innovativo corso alla University of British Columbia che ha sede a Vancouver, e farà riferimento alle opere di George R. R. Martin come testo cardine da cui far partire un’analisi sul modo in cui noi contemporanei pensiamo il medioevo.

Durante la storia della cultura occidentale il medioevo è stato continuamente reimmaginato per riflettere, come in uno specchio oscurato, le paure e i desideri della contemporaneità” recita il sito dell’università. Il corso infatti si propone di esaminare il ruolo della cultura medievale nella coscienza popolare della fine del ventesimo e dell’inizio del ventunesimo secolo. E per farlo quale modo migliore se non analizzare quello che oggi è diventato un vero e proprio fenomeno di costume? Sono moltissimi i fan dell’opera di Martin, e non solo per l’interesse suscitato dalle storylines ma anche per gli scenari d’altri tempi che la vicenda offre al nostro sguardo.

Il professor Rouse crede molto nell’istruttività dell’opera di Martin e per questo motivo il corso non sarà aperto ai lettori o spettatori occasionali, ma solo a chi ha letto tutti i 5 libri della saga e ha visto ogni singolo episodio della serie televisiva.

Alla fine del ciclo di lezioni verranno richieste e valutate una presentazione, un’analisi di un episodio televisivo e un saggio di ricerca. Gli argomenti di discussione includeranno riflessioni sul ruolo della donna, politica, mostri, disabilità (Jamie Lannister e il suo moncherino ringraziano), natura, storia, cavalleria, religione e ovviamente sessualità.

Insomma se siete ossessionati da tutto ciò che riguarda Game of Thrones questo corso fa sicuramente per voi, e ci auguriamo che possa dare risposte anche alle vostre domande più difficili, ad esempio: perché Jon Snow non sa niente? Siamo proprio sicuri che l’inverno stia arrivando? Quanto vino beve al giorno la regina Cersei? Quando avrò il mio drago personale? Se riuscite a scoprirlo, poi fatecelo sapere.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here