CONDIVIDI

I film d’animazione, negli ultimi anni, sono stati fonte sicura di incassi e di successo. Al già noto marchio Disney che, insieme alla compagna Pixar, ha regalato grandi capolavori come Up, Toy Story e Frozen, si sono affiancati, nel nuovo millennio, grandi titoli di case di produzione rivali, come Dreamworks, che ha dato alla luce personaggi cult come Shrek, Po e i Pinguini, e la Illumination Entertainment, creatrice del mondo di Cattivissimo Me.

Dopo un 2014 e un inizio 2015 abbastanza sottotono rispetto agli standard del passato, visto che è dal 2013, anno di Cattivissimo Me 2 e Frozen, concorrenti anche in campo musicale, che il cinema d’animazione non ha sfornato un enorme successo, sembra che il mondo animato si sia munito di armi davvero potenti, pronte a dominare il mondo della settima arte a suon d’incassi. Chi vincerà, però, la sfida?

I principali pretendenti al trono sembrano essere due, quasi in un remake della sfida del 2013, terminata con Anna ed Elsa regine sia tra i critici (Oscar e Golden Globe) che tra il pubblico (Frozen partì più lentamente di Cattivissimo Me 2, ma riuscì a mantenere incassi elevati per lungo tempo, fino a raggiungere un totale di oltre 400 milioni di dollari, contro i 368 di Gru e soci).

Film d'animazione, chi vincerà la sfida del 2015?

La Disney-Pixar lancia in campo Inside Out, uscito già negli Stati Uniti il 19 Giugno, dove ha fatto già registrate incassi elevatissimi (oltre 90 milioni nel primo weekend, oltre 180 in dieci giorni, miglior risultato per l’animazione dopo Toy Story 3), e presentato fuori concorso allo scorso Festival di Cannes, dove ha raccolto solo applausi e critiche lusinghiere.

Il film sembra essere molto innovativo e, allo stesso tempo, capace di alternare sorrisi a riflessioni: racconta la storia di una bambina, Riley, ma più che raccontare quello che le accade esternamente, viene raccontato ciò che avviene all’interno della sua mente, della sua persona, dove tutte le sue emozioni sono organizzate da un Quartier Generale, dove operano Gioia, Tristezza, Rabbia, Disgusto e Paura.

Promosso a pieni voti dalla critica (ha ottenuto il 98% di recensioni positive con un voto medio di 9), che non ha tardato a definirlo un capolavoro, Inside Out, visti anche i primi numeri al box-office a stelle e a strisce, sembra avere quel qualcosa in più per far breccia nel cuore di tutti gli spettatori, ma anche dei critici, ponendolo, quindi, come il favorito per la corsa sia allo scettro degli incassi che a quella dei premi, dove, chissà, potrebbe anche ambire a gareggiare come Miglior Film in assoluto, come è accaduto ad Up e a Toy Story 3. Per poterlo vedere in Italia, però, dovremo attendere la fine della stagione più calda, il 15 Settembre per l’esattezza.

Film d'animazione, chi vincerà la sfida del 2015?

Le emozioni di Riley, però, dovranno star ben attenti da alcuni rivali molto gialli che hanno già conquistato il cuore di molti spettatori. Stiamo parlando, ovviamente, dei simpaticissimi Minions. Già amatissimi nei due Cattivissimo Me, dove erano relegati a semplice contorno, i fedeli servi di Gru adesso sono assoluti protagonisti dello spin-off i Minions, che verrà rilasciato nelle sale statunitensi il prossimo 10 Luglio, mentre in quelle italiane a fine Agosto.

Il film racconterà delle origini dei Minions, fin dalle ere più remote al servizio di cattivissimi padroni. Dopo varie peripezie e dopo anni di depressione per l’assenza di un padrone, decidono di andare alla ricerca di questo, giungendo a New York City nel 1968 (o 47 Avanti Gru), dove faranno la conoscenza della terribile Scarlett Sterminator.

Il film della Illumination, sin dal rilascio del primo trailer, ha conquistato tutti, divertendo grazie alla goffaggine dei protagonisti. In sala, sicuramente, replicherà i numeri straordinari di Cattivissimo Me 2.

Film d'animazione, chi vincerà la sfida del 2015?

Tra i due litiganti principali, però, potrebbe anche spuntare un outsider di lusso. A Novembre, infatti, sbarcherà nelle sale di tutto il mondo The Peanuts Movie, il film che porterà al cinema celebri personaggi come Snoopy, Linus, Woodstock e Charlie Brown. Il film sicuramente potrà contare sull’effetto nostalgia che tanta fortuna ha portato, ad esempio, ai Puffi, autentico successo nel 2011, nonostante una qualità non eccelsa.

Film d'animazione, chi vincerà la sfida del 2015?

Molto attesi sono anche il sequel di Hotel Transylvania, il film Disney per le feste, The Good Dinosaur, e Shaun, vita da pecora, tratto dalla famosissima serie tv animata britannica.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here