CONDIVIDI

Si è aperta ieri, venerdì 6 giugno, la quarta edizione di Etna Comics, festival internazionale del fumetto e della cultura pop, allestito presso il centro fieristico Le Ciminiere di Catania.

Numerosa, forse ancor di più rispetto alle annate precedenti, la lista degli ospiti di prestigio della manifestazione: da Leo Ortolani, autore tra gli altri di Rat-Man, a Don Alemanno, papà di Jenus di Nazareth, fenomeno satirico-religioso del web e non solo, fino al mostro sacro del fumetto erotico Milo Manara e a Cristina D’Avena, il personaggio forse più atteso, specie dal pubblico under 30.

Aperto dalla cerimonia di inaugurazione, a cui erano presenti il direttore della manifestazione Antonio Mannino e il presidente di Lucca Comics Renato Genovese, oltre a Leo Ortolani, Etnacomics 2014 è partito con una rivelazione di quest’ultimo, il quale riferisce di aver ultimato la sceneggiatura di Star Rats 2, sequel della parodia di Star Wars riferita al personaggio da lui creato di Rat-Man.

Proprio Ortolani è l’autore del manifesto della quarta edizione di Etna Comics, in cui sono presenti un pò tutti i personaggi della cultura pop – sia occidentale che orientale – presenti nelle varie retrospettive allestite in questo weekend etneo. Da Batman (era la prima volta che lo disegnavo, afferma Ortolani) al suo Rat-Man, fino a Jenus.

Ortolani è stato protagonista poi, insieme a Don Alemanno (presentatosi con un calice contenente birra) di una sessione di disegno live, che li ha visti all’opera.
Richiestissimi, come prevedibile, dai fan di Jenus di Nazareth i disegni del personaggio creato dal fumettista sardo, che col suo solito stile caustico ha esaudito le richieste del pubblico accorso.

Un vero e proprio confronto tra due icone del fumetto italiano contemporaneo.

2 COMMENTI

Rispondi a Etna Comics 2014, pubblico in delirio per Cristina D'Avena Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here