CONDIVIDI
Elisa diari aperti

Sorpresa durante l’episodio dell’11 novembre di Che tempo che fa, durante il quale Elisa ha cantato per la prima volta live la canzone “se piovesse il tuo nome“, ritorno della cantante e pezzo che sta facendo il giro di tutte le radio italiane.

La performance è stata introdotta da una clip dove si sono visti i vari successi della lunga carriera della particolare voce italiana, dai primi pezzi in inglese al successo del Festival di Sanremo con la canzone “Luce”. E finalmente Elisa è arrivata mettendosi a cantare la sua nuova hit presa dall’album “Diari Aperti”

Stavolta non l’ho scritto io, sono solo interprete” ha spiegato Elisa, in questo brano canta infatti un testo scritto della pop star dei giovani, Calcutta.

Il brano è nato da un incontro di Calcutta: “Pare abbia incontrato questa signora in un treno del Nord e che, come quando incontri sconosciuti che ti raccontano cose private, lei gli abbia raccontato questo amore tormentatissimo“.

La scelta di un album in italiano, dopo il passato in inglese, deriva dall’intimità e dalle vicende personali che interessano i nuovi pezzi “L’inglese sarebbe stato un filtro in più che non serviva per cose così viscerali“. L’artista ha mostrato anche i suoi tanti diari, da cui il titolo del nuovo album, a dimostrazione di una passione per la scrittura che è nata da quando era bambina.

Pare che la cantante si sia ispirata molto a Mina, “Ho studiato moltissimo Mina, come tutte le cantanti, soprattutto per come lei affronta le note alte, l’estensione, ma anche la dizione“.

Ho scritto un brano sull’emozione del matrimonio e me lo immaginavo cantato da De Gregori, per questo gliel’ho proposto. Ma a scrivere ci ho messo poco!“. Conclude Elisa.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here