CONDIVIDI

Cam Girl è il secondo film della regista ed ex miss Italia Mirca Viola. La regista con le protagoniste Antonia Liskova, Sveva Alviti, Alessia Piovan e Ilaria Capponi e alla compositrice piemontese, che ha collaborato con la canzone The Cage, Silvia Tancredi, ha incontrato i giornalisti presso il cinema The Space Moderno a Roma in conferenza stampa.

La regista Mirca Viola ha voluto raccontare le difficoltà che ha dovuto affrontare per realizzare questo film: “Trovare le risorse non è stato facile, sono contenta di aver fatto questo film perché volevo raccontare questo mondo sommerso economicamente parlando. Ultimamente se ne sta parlando un po’ di più e tante cose vengono fuori. Quello che mi stava più a cuore era raccontare quella parte di ragazze che faticano a trovare un posto di lavoro e in questo settore trovano uno sbocco. Non ho niente da dire perché nella vita ognuno è libero di fare ciò che vuole, ma volevo raccontare coloro che sono costretti”.

L’ex miss Italia ha anche voluto parlare dei numeri del mercato delle cam girl: “I numeri che girano sono vari perché le società non presentano bilanci. In base a quanto abbiamo raccolto c’è un sito che parlava di circa 75 mila cam girl in Italia, ma alcuni dicono che si arrivi al milione. Il numero è aumentato in modo esponenziale negli ultimi anni e il business della prostituzione si stima in 1,5 miliardi di euro”.

Antonia Liskova ha parlato di come il suo personaggio non riesca ad emergere: “Posso soltanto dire che il mio personaggio è una ragazza laureata che non riesce a far emergere le proprie qualità. Speriamo che questo film possa aiutare mostrando ciò che non si vuole vedere”.

Sveva Alviti è il personaggio forse più sfortunato e che meglio incarna il problema delle cam girl: “Il mio personaggio è molto tosto e fa una scelta di vita pensando di realizzare il proprio sogno e di aiutare il proprio fidanzato. E’ stato un ruolo difficile ma mi sono preparata bene con un set privato professionale, è una storia di denuncia e spero vi sia arrivata”.

Alessia Piovan ha parlato della propria protagonista definendola la più superficiale: “Rossella tra le quattro è quella che ci crede di più in questo lavoro. Mi piaceva molto l’aspetto intimo del personaggio che poteva essere la più superficiale tra le quattro, ma è come tutte e spera e sogna di riscattarsi”.

Ilaria Capponi è all’esordio sul grande schermo: “E’ la mia prima esperienza da attrice e addirittura da protagonista. Ho avuto un ruolo che mi appartiere in quanto ho giocato a pallacanestro in Serie A. E’ molto bello che l’argomento è analizzato dalla sensibilità di una donna, il mio ruolo è quello della sportiva”.

Silvia Tancredi è una compositrice piemontese che ha collaborato inserendo una canzone all’interno della colonna sonora del film: “Il pezzo che Mirca ha scelto è The Cage(La gabbia) e parla di trovarsi in una gabbia dorata con l’impossibilità di prendere il volo. La mia canzone lascia un’opportunità, a differenza del finale del film”,

La musicista ha dichiarato a proposito dei talent: “Sicuramente è una macchina che fagocita quotidianamente, la musica arriva seconda in determinate situazioni. La tematica della delusione è in comune. Io non ho percorso questa strada dal punto di vista artistico, forse se avrei 18 anni sarei attratta da questo mondo”.

Il film uscirà in 70 copie ed è in corso una trattativa per la distribuzione anche in paesi come Giappone, Corea, Germania.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

14 − tre =