CONDIVIDI

Dopo anni di inarrestabile attività musicale, il Boss non smette di sorprendere i suoi affezionatissimi fan: Bruce Springsteen ha appena siglato, insieme al suo collaboratore di fiducia Thom Zimny, un cortometraggio che segna il suo esordio alla regia, dal titolo Hunter of Invisible Game. L’annuncio ufficiale arriva sul sito internet dell’artista, brucespringsteen.net, in cui a partire dalla mezzanotte del 9 luglio (ora statunitense) è possibile vedere i 10′ e 16” di corto.

Ambientazione prevalentemente rurale, il breve filmato inizia con le immagini seppiate di Bruce Springsteen nell’atto di guardare vecchie foto conservate in un taccuino, per concludersi con una cavalcata nella prateria. La narrazione segue un andamento ondivago, con numerosi flashback, e soltanto dopo circa 6 minuti di sequenze suggestive accompagnate da musica strumentale, inizia il brano che da il titolo al cortometraggio, tratto dall’ultima fatica pubblicata nel gennaio 2014, High Hopes.

Quasi ad incorniciare il filmato, un messaggio personale del Boss ai fan, in cui spiega la pausa, inevitabile, dopo la lunghissima serie di concerti del suo ultimo tour: «Un sentito ringraziamento ai nostri amici e fan che ci hanno sostenuti durante la parte del tour mondiale. I nostri show in Sud Africa e Australia/Nuova Zelanda sono stati tra i migliori, ma un grande urlo di ringraziamento va anche ai nostri fan americani che ci hanno riportati sulla dirittura d’arrivo».

«Gli ultimi due anni e mezzo e i quasi 170 concerti che abbiamo fatto in quel periodo ci hanno cambiato la vita. Grazie a voi, abbiamo potuto sondare più in profondità il potere trasformativo del rock’n’roll. Ci avete aiutato a rimettere in vita una nuova e rivitalizzata E Street Band. Accogliamo questa pausa con un senso di gioia e con rinnovata decisione, pienamente intenzionati a darvi il nostro meglio nel futuro. Abbiamo ancora delle sorprese in serbo per voi».

Come a suggellare la conclusione di questo intensa attività musicale, e in attesa di del suo prossimo lavoro, il regalo del corto ai milioni di fan sparsi in tutto il mondo: «Per un lungo periodo dell’anno Thom Zimmy e io abbiamo parlato del progetto di girare un breve film per ‘Hunter Of Invisible Game’. Finalmente lo abbiamo completato, e crediamo che sia uno dei nostri migliori. Grazie Thom per il duro lavoro e la fraterna collaborazione. Tu e la tua crew sapete fare le cose al meglio. Quanto a voi lì fuori nella E Street Nation, speriamo che vi piaccia! Ci vediamo sulla strada».
Bruce Springsteen approda alla regia con il corto 'Hunter of Invisible Game'

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here