CONDIVIDI
Bolsonaro

Temuto e considerato uno dei personaggi ideologicamente più pericolosi del momento, Luis Bolsonaro ha comunque stravinto le elezioni in Brasile dove arrivava al ballottaggio già con un forte vantaggio. In molti si aspettavano la sconfitta per un soffio, i Brasiliani hanno invece votato con entusiasmo il leader xenofoboe omofobo, accusati di commenti razzisti e di frasi estremamente gravi contro le donne.

“Cambieremo il destino del Brasile. Vi offriremo un governo degno che lavorerà per tutti i brasiliani”. Ha detto durante il suo primo discorso.

. “Sono molto grato a tutti voi, per la vostra considerazione, le vostre preghiere e la vostra fiducia”, ha commentato poi il discusso ex militare e fanatico religioso. “Adesso, tutti insieme, cambieremo il destino del Brasile: sapevamo dove stavamo andando, e ora sappiamo cosa dobbiamo fare”.

Il Brasile, continua Bolsonaro: “non poteva continuare a flirtare con il socialismo, il comunismo, il populismo e l’estremismo della sinistra”. “La verità comincerà a regnare in ogni casa del paese, cominciando dal suo punto più alto, che è la presidenza della Repubblica”, perché “il Brasile ha tutto quello che serve per essere una grande nazione”.

E’ così che la quarta democrazia del mondo sembra aver scelto un leader dal pugno di ferro e dalle posizioni in certi casi davvero preoccupanti. Adesso staremo a vedere se le frasi shock sono state solo una tecnica elettorale o se il Brasile si stia effettivamente muovendo verso una realtà ancora più violenta e dittatoriale del caos che già regna da anni nel disastrato paese.

Il web ha già iniziato a scherzarci su con una ondata di meme, sia a favore che contro Bolsonaro, la situazione però non è così rosea come sembra, basta infatti scorrere alcune delle affermazioni del neo presidente, dove si parla di stupro, odio razziale e utilizzo della violenza per cambiare il paese del quale è stato appena eletto Presidente.

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here